Una gattina perde l’uso delle zampe posteriori ma non la voglia di lottare

Si chiama Monkey ed è una gattina che dalle sue sfortune e difficoltà ha trovato la forza per combattere. E’ stata trovata da una coppia che l’ha salvata da un brutto passato: «La piccola aveva gli arti posteriori paralizzati – dicono – era denutrita e affaticata, ma aveva uno sguardo che ci trasmetteva una forte voglia di vivere». Aveva appena due settimane quando è stata salvata da Tegan e Kyleigh, che l’hanno immediatamente portata dal veterinario più vicino, che distava otto ore di auto dal luogo nel quale si trovavano loro: «Grazie alle cure, giorno dopo giorno la gatta ha iniziato a riprendere le forze – dice Kyleigh – Il primo giorno era così piccola da tenerla nel palmo di una mano, oggi sta prendendo peso e il suo umore è sempre migliore». Aggiungono: «Fin da subito ha iniziato a esplorare il territorio come fosse una scimmia». Per questo l’hanno chiamata così.

A sei settimane di vita è stata trasportata al centro Alice Springs. «Monkey qui ha conquistato tutti i volontari con il suo carattere adorabile, sorprendendo i veterinari per la sua grande voglia di vivere. Nonostante le sue zampe posteriori», raccontano. Ed è qui che ha incontrato la sua nuova proprietaria, Lyn, che appena l’ha vista non ha avuto nessun dubbio: «Voglio che faccia parte della mia vita», racconta. I veterinari dicono che si riprenderà presto, ricominciando a camminare come prima, dopo la riabilitazione. «La sua forza è meravigliosa: il suo atteggiamento è d’ispirazione per tutti noi».

comments

I commenti sono chiusi.