Un gatto randagio ha adottato un uomo che aveva seriamente bisogno di aiuto

Un gatto randagio ha adottato un uomo che aveva seriamente bisogno di aiuto. E lo ha riportato alla vita. Il micio deve averlo percepito subito che Josh Marino era alla ricerca di un aiuto molto speciale. Allora lo ha avvicinato e ha sventato l’impensabile.  Josh è un giovane soldato tornato dal fronte con lesioni cerebrali e disturbo da stress post-traumatico. Aveva letteralmente l’anima spezzata. E a raccogliere i cocci e rimetterli insieme ci hanno pensato due bellissimi gattini bianchi e neri.

Ogni giorno Josh conviveva con una ferita invisibile che lo stava logorando dall’interno, tanto da portarlo alla decisione di togliersi la vita. E proprio mentre stava fumando la sua ultima sigaretta prima di farla finita «ho sentito un miagolio». Un piccolo gattino bianco e nero è apparso all’improvviso dai cespugli, «si è avvicinato e ha cominciato a strofinarsi contro la mia gamba». Un gesto così inaspettato, che l’uomo è scoppiato subito in lacrime. «Forse sapeva che c’era qualcosa che non riuscivo a gestire da solo».

Grazie a questo inatteso incontro, Josh ha smesso «di pensare a tutti i miei problemi e iniziato a pensare ai suoi», iniziandosi a prendersi cura del gattino randagio, anche se «a distanza», portandogli tutti i giorni la pappa. Ma un giorno, il piccolo Scout non si è presentato al loro appuntamento speciale. E solo in quel momento ha capito quanto il cucciolo fosse diventato importante e vitale per lui.

E proprio in occasione del Memorial Day, il soldato è andato ad un evento d’adozione. Camminando fra le gabbie, dalle sbarre è uscita all’improvviso una zampetta che si è aggrappata al suo pantalone. Una zampetta bianca e nera, proprio come quella del piccolo Scout. «Ho aperto quella gabbia e ho preso in braccio quel gattino, per non lasciarlo mai più». Quello stesso giorno, Scout 2 si è trasferito a casa di Josh ed è ufficialmente diventato il suo nuovo angelo custode. I due gattini «non hanno visto nulla di sbagliato in me. Non hanno guardato i miei difetti o le imperfezioni. E con loro mi sono subito sentito al sicuro». Una serenità che il soldato ha voluto condividere con Mutual Rescue, che ha realizzato un toccante video per raccontare la sua storia.

comments
Precedente In vacanza con Micio Successivo Villaggio per Gatti nella Villa Floridiana a Napoli