Sigmund, ha usato un modo tutto suo per trovare una casa per la vita.

Se distinguersi è una delle regole base del successo nel marketing, perché non applicarlo anche al congestionato mondo delle adozioni? A mettere in pratica questo esperimento è stato Sigmund, che ha usato un modo tutto suo per trovare una casa per la vita. Per farsi notare – e adottare – questo simpaticissimo micio ha sfoderato ogni arma a sua disposizione, a partire dalla lingua. Sono state infatti le sue buffissime boccacce a conquistare la sua nuova famiglia. È arrivato al rifugio Cat Haven di Shenton Park, in Australia occidentale, non più giovanissimo ma comunque in gran forma. I mesi passavano e nessuno si era fatto avanti per lui. Ma Sigmund non si è arreso e ha studiato la sua tattica unica per attirare l’attenzione dei visitatori. Le linguacce di Sigmund sono così buffe da essere diventate virali su Facebook, dando al gattino tutto il successo che meritava, così come la famiglia dei suoi sogni.

«Con lui non adotterete solo un gatto, ma anche un bravissimo lavavetri», hanno scritto con ironia i gestori del rifugio: «Se vi piace un po’ di stravaganza, Sigmund è ii gatto che fa per voi». E in tantissimi si sono innamorati di quel dolce musetto che fa le linguacce, a partire dalla famiglia australiana che è andata subito a prenderlo. «E’ come il cappellaio matto. Tutto è un gioco per lui: corre per tutta la casa gonfiando la coda, salta come un grillo ed è molto avventuroso». Le prime vittime «sono state le zanzariere che c’erano alle finestre, ma tanto non ci piacevano», confessano i suoi nuovi amici umani. ««Noi lo amiamo semplicemente per quello che è». Un gran simpaticone.

comments

Lascia un commento

*