Non udente resta chiuso fuori casa. Chiede aiuto ai Vigili del Fuoco ma non appena arrivano trovano la porta

1501302591851_1501302614.jpg--resta_chiuso_fuori__il_gatto_gli_apre_la_portaQuando i vigili del fuoco sono arrivati, sono saliti fino all’appartamento ma la brava Briciola aveva già risolto aprendo per conto suo

AREZZO — Il proprietario si chiude fuori e allerta i vigili del fuoco, ma quando i pompieri arrivano il gatto Briciola aveva già aperto la porta: è accaduto ad Arezzo a Simone De Palma. E’ lui stesso a raccontare a La Nazione di essere rimasto chiuso fuori da casa martedì scorso. Le chiavi le aveva con sé, ma quella giusta gli si è bloccata dentro la porta, nella serratura. E non andava né in su né in giù.

Famiglia fuori, nessuno in casa. Quasi nessuno, in realtà, perché in casa c’era la gattina Briciola. Lipperlì però De Palma non si poteva aspettare che lei da sola risolvesse la situazione. Essendo sordo, ha utilizzato dunque il servizio sms per contattare i vigili del fuoco, spiegando la situazione. E loro sono arrivati rapidamente. Trovando il loro lavoro già fatto da Briciola che, dall’interno, compresa chissà come la situazione, era saltata fino ad appendersi alla maniglia così da aprire la porta.

Articolo su: Corriere di Arezzo

comments
Precedente Rutigliano, stop alla demolizione ci sono i gatti Successivo Cade trenta volte al giorno ma nonostante tutto è il gatto più felice del mondo