Mobitaly, la start up dell’arredo che ha realizzato una cucina pensata per chi vive con il gatto in casa

MOCAKI
MOBITALY vuol dire conoscenza e rispetto della tradizione artigianale, ma vuol dire anche e sopratutto vocazione per la ricerca industriale e la sperimentazione, e proprio per questo nell’aprile scorso è nato il progetto Mocaki , che è stato presentato in anteprima assoluta al Milano Design Week 2016.

Mocaki è l’acronimo di modular cat kitchen ed è un progetto di design innovativo che permette di realizzare cucine componibili, pensate appositamente per chi vive con il gatto in casa. Mocaki vuole mantenere tutte le caratteristiche e le funzionalità della cucina d’appartamento e nello stesso tempo ne vuole proporre una nuova dimensione originale , finalizzata alla gioia del gatto che si trova ad usufruire di spazi d’arredamento pensati appositamente per lui e solo per lui.
Con Mocaki il gatto gioca in tutta sicurezza, mentre il proprietario dell’appartamento cucina.
Il progetto MOCAKI è nato dalla passione dei due designer Schinaia e Vintrici e dal loro desiderio di migliorare la qualità della vita degli oltre 8 milioni di gatti che vivono nelle case degli italiani, e che nella maggior parte dei casi, scelgono proprio la cucina come loro habitat naturale. Mocaki non è un modello singolo di cucina, ma è un progetto articolato che permette di realizzare svariate composizioni: lineari, ad angolo, spezzate ecc… varie soluzioni per le diverse esigenze dei nostri amici a quattro zampe e dei loro padroni.
A Milano è stato presentato il primo prototipo, presso hyper room, ed è stato subito un grande successo.

La critica internazionale ha visionato il progetto, riconoscendone il merito e l’utilità ed inoltre ne ha apprezzato la qualità del design unico e ricercato.
Secondo la stampa USA mocaki è il progetto che milioni di persone (e gatti ) aspettavano e che finalmente grazie a MOBITALY è arrivato!

comments
Precedente Gatti e fidanzati: un gatto è sempre la scelta giusta, possiamo dire lo stesso degli uomini? Successivo L'opinione del gatto socrates