Caldo: Attenzione non forzarli a mangiare

il caldo e la salute

alimentazione-estiva-gattoL’alimentazione. Con questo caldo capita spesso che gli animali smettano di mangiare. O che abbiano molto meno appetito. Come capita del resto anche a noi umani. Il consiglio è di non insistere, non forzarli. “Per loro non mangiare è una protezione naturale – spiega Debora Guidi, veterinaria specializzata in nutrizione – e poiché ogni volta che si mangia si crea energia e calore e si alza la temperatura corporea, gli animali si difendono riducendo i pasti. A volte smettono del tutto di mangiare. E a quel punto i gli umani cominciano a cambiare regime alimentare in un solo colpo, provocando diarrea e quindi perdita di liquidi. Il consiglio è di non forzarlo a mangiare né di cambiare alimentazione. Anche se perde un po’ di peso lo recupererà successivamente. Questo ovviamente se il cane è in salute, se di mattina presto o la sera è vivace. Se invece appare mogio e cambia umore bisogna portarlo dal medico”.

I pasti. Se il vostro animale è abituato a due pasti al giorno si può passare a tre, più leggeri. Se al mattino non mangia, non pensare di far recuperare con una doppia porzione la sera. “Bisognerebbe prediligere alimenti più ricchi di acqua, come l’umido o una preparazione casalinga – continua Guidi – ma questo solo se sono già abituati. Se invece mangiano il secco, che di acqua ne ha poca, circa l’8 per cento, ricordarsi di cambiare l’acqua più volte al giorno, o meglio ricorrere a una fontanella. I gatti soprattutto bevono solo se l’acqua è molto fresca. Inoltre è utile somministrare probiotici e prebiotici specifici per la loro flora intestinale”.

Scarica il documento de ministero della salute

comments

Lascia un commento

*