Angora turco, l’antico gatto dei desideri

Angora_Gatto_Animali_Pucciosi-2

Un’antica leggenda ottomana racconta di alcuni gatti del desiderio dotati di particolari poteri capaci di far avverare i sogni che venivano loro sussurrati all’orecchio. Sono i gatti d’angora turchi e sembra che perfino il profeta Maometto ne possedesse uno dal pelo rosso chiamato Muezza. Eppure, sebbene le origini di questi felini siano davvero molto antiche, fino al 1930 di loro si hanno solo sporadiche notizie. Negli anni Sessanta, infine, la razza inizia a essere selezionata negli gli zoo di Ankara, Izmir e Instabul, dopo che la variante bianca viene proclamata tesoro nazionale dal governo turco.

Aspetto: l’angora turco è un gatto di media grandezza (le femmine variano tra i 3 e i 4 kg di peso, mentre i maschi non devono superare i 5 kg). La struttura del corpo è leggera ed elegante, seppur muscolosa. L’impressione generale è quella di un gatto molto slanciato, dotato di zampe lunghe e affusolate e tronco snello. I piedini sono piccoli e rotondi, mentre la testa è affusolata a forma di cuneo allungato. Gli occhi sono a mandorla, posizionati obliquamente. Le orecchie devono essere grandi, vicine tra loro e ben erette. Il pelo dell’angora turco è sottilissimo e assolutamente privo di sottopelo. Sebbene nasca naturalmente in una vasta gamma di colori, non sono generalmente riconosciuti ai fini espositivi i colorpoint, i chocolate e i lilac, mentre non si ha notizia di gatti in colori fawn, apricot, caramel e via dicendo. Sono ammesse, invece, tutte le cromie degli occhi.

Temperamento: affettuoso e vivace, il mondo dell’angora turco gira attorno all’umano, o agli umani con cui vive, a cui dona tutta la sua dedizione e le sue attenzioni. La sua curiosità e la sua voglia di vivere lo rendono il compagno ideale dei bambini, per i quali mostra una predilezione particolare. Questi gatti sono adatti a persone che cercano più che un animale da compagnia, un amico con cui condividere la quotidianità, le attività e le grandi scoperte.

Prezzo: in Italia, il costo di un cucciolo può variare dai 150 euro in su, in base alla sua genealogia.

Curiosità: A dispetto del nome, in Turchia la razza angora turco in quanto tale non esiste. I gatti vengono differenziati a seconda della varietà di pelo e del colore degli occhi. Così il bianco a occhi azzurri è noto come Ankara Kedi, il bianco con gli occhi di due colori viene chiamato Van Kedi, il silver tabby è detto Teku, il red tabby Sarman e il gatto con colorazione van viene definito Kinali Kedi.

comments

Lascia un commento

*