Di paesanottitudine e social network

La paesanottitudine non conosce età né barriere tecnologiche. Anzi. Sembra quasi che trovi linfa vitale proprio nei socialnetwork, terreno un tempo di proprietà di nerd e sociopatici mentre oggi è -ahimé- di tutti: giovani, anziani, quasi anziani, ragazzetti e pure di quella categoria di gente che si crede erroneamente lontana da questo mondo, impegnata com’è a riversare odio e frustrazione in … Continue reading

Di fighe di paese

Fighe di paese

Dopo una breve indagine statistica effettuata tra miei simili (presente quelli estroversi, sempre al centro dell’attenzione, con carattere, savoir faire e magnetismo a palate? Ecco, l’opposto) ho notato che, tra le svariate cose che ci hanno rovinato l’autostima nel delicato momento in cui passavamo da ingenui bambini a piccoli adulti, compare quasi sempre lei: la figa del paese. Precisiamo: chi è cresciuto in … Continue reading

Giudizi (scolastici) universali

Ci sono momenti in cui la paisanottitudine mi si evolve da qualcosa di cui ridere a qualcosa per cui imbracciare un fucile e sparare senza pietà. Lasciando perdere il meglio del peggio della sua esternazione (i funerali, ma di ciò parlerò in un altro post) uno dei momenti in cui questa piaga sociale raggiunge punte rimarchevoli è quel delicato (ed … Continue reading

Paisanottitudine

Chi segue più o meno assiduamente questo blog avrà notato che ogni tanto tiro fuori il termine paisanot o paisanottitudine.Ora, non sono sicura che si tratti di un neologismo e di poterne rivendicare al 100% la maternità (sentendomi così una gran figa) però vorrei, in questa sede, chiarire con voi il significato del termine.. Con qualche esempio pratico, giusto per … Continue reading

Inutili tutorial: come organizzare eventi in un piccolo centro abitato.

Metti caso che tu, comune cittadino libero (di cultura media e razza bianca caucasica) abbia un interesse che vuoi condividere con più persone: potrebbe essere il tennis, la pelota basca, il clavicembalo ben temperato, la pesca con la mosca, lo scrap-booking, la letteratura inglese vittoriana.. insomma, quel che vuoi, l’importante è che tu abbia a disposizione un gruppetto di persone … Continue reading

Come nascono le leggende metropolitane

Ebbene si, ho avuto la fortuna di assistere alla nascita e all’evoluzione di una di quelle storie incredibili ma quasi-più-o-meno-vere che ho scoperto essere diffusa in moltissime località italiane. Quella che segue è lo schema riassuntivo della trasformazione, giorno per giorno, di un avvenimento scolastico da fugace notizia a leggenda metropolitana. Giorno X.Facevo seconda superiore e degli amici mi raccontarono … Continue reading

Paola VS La sindrome del mancato allenatore della nazionale.

Mi scappa ancora adesso da ridere al pensiero di quanto vidi quel giorno al bar e credo che ci farò pure una vignetta prima o poi. Domenica mattina, ore dieci circa. Un gruppetto di padri ha portato i propri figli a messa e, in attesa che passino quei 40 minuti, si riuniscono al bancone. Persone appassionate di calcio, appesantite dagli … Continue reading