L’accollatore sentimentale

Ogni volta che mi metto a scrivere un nuovo avvincente e divertentissimo post (va beh, ultimamente è più un ri-editare vecchi post di successo), mi convinco sempre più di una cosa: Non fai in tempo a pensare di aver scoperto un nuovo caso umano che subito devi riaggiornare il database con nuovi, incredibili, esemplari di fastidi-viventi. Siccome però poi mi becco … Continue reading

Di pacco e di paccari

Pacco

Che sia per un ricevimento nunziale. O un aperitivo informale. Sia per una pizzata di fine anno, una gita fuori porta, le vacanze in Salento, la giornata di volontariato, l’addio al nubilato pianificato da mesi o un semplice “passo da te che è da troppo che non ci si vede” lui è lì, in attesa, pronto a presentarsi quando hai già … Continue reading

Di paesanottitudine e social network

La paesanottitudine non conosce età né barriere tecnologiche. Anzi. Sembra quasi che trovi linfa vitale proprio nei socialnetwork, terreno un tempo di proprietà di nerd e sociopatici mentre oggi è -ahimé- di tutti: giovani, anziani, quasi anziani, ragazzetti e pure di quella categoria di gente che si crede erroneamente lontana da questo mondo, impegnata com’è a riversare odio e frustrazione in … Continue reading

Quello giusto – consigli semiseri per capire se è l’uomo della tua vita

San Valentino

Una delle domande che attanaglia la popolazione femminile da sempre (escludendo l’evergeen: “Caro, mi trovi ingrassata?“) è il quesito fondamentale che ha scomodato fior fiore di poeti, scrittori, psicologi ed opinionisti di delle reti mediaset: Ma sarà quello giusto? Per “quello giusto” s’intende un ominide che corrisponda alla nostra idea di principe azzurro: figura talmente idealizzata da anni di favole, libri, fumetti, giornalini per adolescenti, … Continue reading

Pheeghe 2.0

Pheeghe 2.0

Ormai una decina di anni fa iniziavano a diffondersi a macchia d’olio i primi, rudimentali social network. Le community online, dove gli iscritti si mascheravano dietro a fantasiosi nick name (che mandavano solitamente in vacca tutto il fascino del rapporto nel fatidico momento dello scambio della foto), si stavano poco alla volta trasformando in un raccoglitore digitale di persone che … Continue reading

Non il solito post sul 25 Aprile

25 Aprile

È venerdì 24 aprile ed ho già un gran mal di testa. Tralasciamo il fatto che domani probabilmente rimarrò imbottigliata in autostrada in mezzo agli amanti della scampagnata last-minute (cosa che due anni fa mi costò qualcosa come un’ora da Genova a Camogli dove ovviamente solo Gesù, camminando sulle acque, sarebbe riuscito a posteggiare) e attaccata alle ruote posteriori di … Continue reading

Di fighe di paese

Fighe di paese

Dopo una breve indagine statistica effettuata tra miei simili (presente quelli estroversi, sempre al centro dell’attenzione, con carattere, savoir faire e magnetismo a palate? Ecco, l’opposto) ho notato che, tra le svariate cose che ci hanno rovinato l’autostima nel delicato momento in cui passavamo da ingenui bambini a piccoli adulti, compare quasi sempre lei: la figa del paese. Precisiamo: chi è cresciuto in … Continue reading