#LunedìInsalatina: l’insalata delicata

Ed eccoci qua, chiedo scusa per la lunga assenza dal nostro impegno settimanale del #LunedìInsalatina ma di questo periodo mi riusciva difficile avvicinarmi a qualcosa che avesse meno di cento calorie a grammo. Credo sia colpa dell’autunno, o meglio, della biologia che, passata l’estate, ci predispone alle abbuffate e allo spiaggiamento sul divano, rendendoci un po’ tutte dei leoni marini pigri e con il pelo superfluo in forte ricrescita.

Ma alla fine ce l’ho fatta e ho preparato per voi questa Insalata delicata.

Cosa mi abbia spinta a rinunciare a una padellata di lasagne in virtù di un melone poco condito è presto detto: i meloni, di questo periodo, li tirano quasi sulla schiena al supermercato. Inoltre mio figlio, motivo per il quale il nostro frigo ospita settimanalmente del primo sale, ha deciso che questo leggero e poco calorico formaggino non gli garba più, meglio lo stracchino che mamma s’è comprata per farsi le piadine con crudo e rucola.. che vuoi farlo andare a male? Sia mai.

E poi, ma in secondo luogo eh, c’è stato mio suocero che mi ha chiesto se sono nuovamente incinta.

Ma passiamo oltre.

Tip che adesso afferriamo un bel coltello e sfoghiamo la nostra rabbia post-pesata su un bel cucumis melo e sul suo carico di vitamine A, C e ferro.

Insalata delicata

Ingredienti:

Mezzo Melone di medie dimensioni
100g di primo sale
Una manciata di pinoli
Menta disidratata

Procedimento:

Il grosso del lavoro è tagliare il melone, specie se come me in cucina avete pochi coltelli di cui non ne conoscete minimamente lo scopo ma che di sicuro non vi aiuteranno nell’impresa.

Comunque, una volta trovato un coltello che ve lo permetta, tagliate il melone longitudinalmente (ovvero in lunghezza), e fate a fette una delle due metà.

Pulite le fette dalla buccia e dai semi e fatele a dadi.

A questo punto sistemate il melone tagliato in una ciotola, spolverateci un po’ di menta e mescolate.

Tagliate il primo sale a fettine sottili (o a dadini, come vi pare, tanto Cracco è occupato a rendere gourmet le patatine San Carlo e dopo ciò non ha più diritto di cazziarci se cuciniamo male) e aggiungetelo al melone in ciotola.

Adesso non ci resta che tostare leggermente i pinoli.

Sparpagliateli per la ciotola, rimescolate bene tutto e… pronti!

L’insalata delicata non aspetta nient’altro se non un filo d’olio d’oliva extravergine e una forchetta per essere mangiata.

NB: se desiderate un po’ più di sapore potete anche salare e pepare quanto basta il melone anziché usare la menta

 

 

 

Precedente Utili Tutorial: Candeline natalizie . Successivo #LunedìInsalatina: l'insalata couscous