Una statua in memoria di Angelo, il cane simbolo della crudeltà contro gli animali.

Want create site? With Free visual composer you can do it easy.

La città di Roma dedica una statua al cane Angelo, un cane che tutti noi abbiamo conosciuto, purtroppo, per la sua triste e straziante storia. Angelo era un povero cane randagio che l’anno scorso venne impiccato, seviziato e poi finito a colpi di badile sul muso da quattro adolescenti: Lucas, Francesco, Nicholas e Giuseppe, quattro ragazzi poco più che ventenni, di San Gineto, un paesino in provincia di Cosenza. I quattro, sono diventati tristemente famosi per aver  postato un video su Facebook che è diventato virale. In quel video viene ripreso Angelo, un cane molto docile, affettuoso e amichevole con tutti che viveva libero a San Gineto. Quel povero randagio dagli occhi buoni è diventato l’emblema di una diffusa campagna contro i maltrattamenti agli animali. Una statua di bronzo è stata inaugurata oggi, sabato 21 gennaio a Roma, nel parco Ravizza del quartiere Monteverde, su iniziativa delle associazioni “Be Positive Factory”, “Animalisti Italiani Onlus” e “La Vela d’Oro” che hanno raccolto i fondi per realizzarla. L’opera, riferisce “Il Messaggero”, è dell’artista Alessandro Di Cola ed è stata approvata dal Municipio XII di Roma Capitale.

 

Gli ideatori dell’ iniziativa vogliono sensibilizzare l’opinione pubblica al rispetto della

vita animale e umana e alla sana educazione affinché non vinca sempre la cultura della violenza e della morte.

immagine

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
Precedente Questo gatto malato stringe le mani dei suoi genitori nel loro ultimo viaggio... Successivo 7 Consigli utili su come mantenere al caldo i cani durante l'inverno!