Dieta e feste – consigli per la sopravvivenza

Dieta e feste, Mangia senza PanciaQuesto è il primo di una serie di articoli riguardo la dieta e feste che avevo in mente di scrivere. Per ora scriverò di come sopravvivere alle feste altrui, in seguito proverò a buttare già qualche riga su come organizzare le feste proprie e altri articoli tutti relativi alle feste e alle relative “tentazioni”…

Non è una cosa facile andare ad una festa quando si è a dieta, ma è inevitabile che capitino queste occasioni. Quindi la cosa migliore da fare è armarsi della giusta strategia per sopravvivere alla festa senza danneggiare tutti i sacrifici fatti durante le passate settimane a contar calorie. Come fare?

Innanzitutto se è una di quelle feste dove ognuno porta qualcosa allora siete a cavallo: portate una mega insalata o un piatto di verdure stile cruditè con delle salsine a calorie zero o minime: avrete sicuramente qualcosa da mangiare senza cadere troppo in tentazione davanti al buffet. Se la festa è a casa di un’amica potete chiedere a lei di preparare anche qualcosa di leggero tra le varie pietanze. Se invece proprio non avete controllo alcuno di quello che sarà servito alla festa, andateci con serenità ma preparati psicologicamente.

Come scegliere astutamente tra i cibi disponibili? Quali trucchi usare per evitare di esagerare? Ecco come faccio io…

Non andare digiuni. Prima di andare alla festa, assicuratevi di mangiare qualcosa di riempitivo e allo stesso tempo poco calorico. Se è inverno si può per esempio mangiare un bel Minestrone leggero pieno di verdure, in estate invece un piattone di insalata. Facendo così è meno probabile che vi tufferete sul tavolo del buffet…

Non avere fretta. Quando arrivate alla festa, prima di iniziare a servirvi aspettate almeno una buona mezzoretta. Dopo un po’ di tempo è probabile che sarete così presi nelle vostre conversazioni che il rischio di fiondarsi sul cibo sarà sicuramente minore.

Tenere le mani occupate. Ok ci sono molti modi di tenere la mani occupate. Versatevi una bibita a zero calorie, o un bicchiere d’acqua frizzante con del succo di limone e non mettetelo mai giù. Se preferite portatevi una di quelle borsette senza manici. O portatevi la macchina fotografica e andate in giro a far foto a tutti. Avere le mani occupate diminuirà il rischio di riempirle di cibo.

Usare sempre il piattino. Non è una buona idea servirsi al buffet di una cosa alla volta anche se questo può apparire un modo di mangiar poco. Tra una chiacchiera e un’altra è molto semplice perdere il conto di quanto si è ingurgitato. E’ meglio prendere un piattino e riempirlo, magari anche 2-3 volte se ci sono anche scelte leggere nel menù. In questo modo sarà molto più semplice mantenere controllo di quello che si mangia.

Grande è meglio. Incredibile ma vero: i cibi di taglia grande serviti ai buffet sono in genere la miglior scelta durante la dieta (e non sto parlando di una fettona di torta ovviamente!). Evitare cose piccole quali patatine, noccioline e simili che hanno un grande contenuto di grassi. Meglio una coscetta di pollo senza pelle o una tartina al salmone: il loro contenuto di proteine vi sazierà certamente di più!

No ai fritti. Ovviamente scegliere cibi non fritti e preferire invece quelli al forno. Dovevo dirla questa anche se molto ovvia…

Non cadere in tentazione. Beh a volte proprio chi ci vuol più bene diventa il nostro peggior nemico. Avete presente quelle frasi tipo “Ma di che ti preoccupi? Stai benissimo così!”… ecco che parenti e amici si trasformano nel diavolo tentatore! Bene, non cadere in tentazione e rispondi: “Si, è vero che sto benissimo: la ragione è che finora ho fatto grandi sacrifici per perdere peso e certamente non voglio riprenderlo ora mangiando troppo!”. E ovviamente rifiutare senza indugio cibi e bevande che non si vogliono.

Alcohol si ma con moderazione. Invece di riempirsi il bicchiere di vino è meglio, se non dispiace, allungarlo con l’acqua frizzante e berlo a piccoli sorsi. Non solo durerà di più ma è anche una bevanda molto dissetante!

Sii generoso. Qualcuno ti ha regalato recentemente una scatola di cioccolatini che continui a guarda sottocchio e che ti tenta? Bene.. questo è il momento di fare un bel regalo e di portarla alla festa. Un cioccolatino non ti farà male se mangiato in compagnia.

No ai sensi di colpa. Nonostante tutti i buoni propositi non avete resistito a patatine, noccioline e alla fettona di torta che vi ha messo in mano la vostra zia del cuore? Beh… spero che almeno abbiate gustato tutto con allegria… e da domani si riparte con il Menù depurativo post abbuffata e mezzora di esercizio in più!

Spero di aver dato utili consigli su come sopravvivere a dieta e feste e anche di aver strappato un sorriso. E voi come riuscite a sopravvivere a una festa?


Dieta e feste – consigli per la sopravvivenza

Dieta e feste, Mangia senza Pancia

by Giovanna Buono 


segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia
 

20 Comments on Dieta e feste – consigli per la sopravvivenza

  1. silvia
    27 marzo 2015 at 10:21 am (2 anni ago)

    Aiuto sta per arrivare pasqua e a casa mia è usanza fare la colazione pasquale ed anche il pranzo 🙁
    cerchero di organizzare i pasti personalmente con mia madre cosi da contare i punti e usare alcuni tuoi accorgimenti di questo articolo..abbiamo ipotizzato gia il menu (usando tutte ricette del tuo blog) e siamo già oltre i 26punti…
    volevo chiederti un consiglio per una sorta di pizza pasquale/casatiello light. Io pensavo di usare l’impasto pizza a mani pulite e mettere dentro prosc. cotto e un formaggio light in caso, e sopra le classiche uova intere. Cosa ne pensi?
    Se avrai modo di pubblicare qui o su fb qualche ricetta ne sarei felice. Grazie ancora per tutto quello che fai 🙂

    Rispondi
    • silvia
      27 marzo 2015 at 10:24 am (2 anni ago)

      Ps: di solito ti scrivo/posto foto sul gruppo fb, ma ora evito perche mi leggono colleghi amici e parenti e, tra invidia e affetto, da quando ho scritto sul tuo gruppo mi hanno tentato in tutti i modi alternando frasi fatte “Stai bene così” a frasi cretine su raccolte punti per vincere qualcosa, punti croce etc -.-‘ che gente! alla faccia loro, io sono quasi a meno 4 kg, nonostante gli sgarri. 😉

      Rispondi
      • Mangia senza Pancia
        27 marzo 2015 at 3:46 pm (2 anni ago)

        Sinceramente se io fossi te me ne fregherei altamente. Pensassero quel che vogliono, mica ti devono smontare? Anzi con la tua tenacia darai il buon esempio 😉 😀 E bravissima per i 4 Kg persi!

        Rispondi
    • Mangia senza Pancia
      27 marzo 2015 at 3:45 pm (2 anni ago)

      Stefania ciao 🙂 Il casatiello non lo farò oltretutto mi si è rotto il forno e quindi dovrei sperimentare nell’estense… ma non penso lo farò. Il mio impasto della pizza va bene, quando è lievitato magari lo stendi a rettangolo e metti dentro l’imbottitura, arrotoli e metti nella teglia con il buco e aspetti che lieviti di nuovo prima di infornare. Se metti le uova lo fai prima della seconda lievitazione. Almeno io farei così 😀

      Rispondi
      • silvia
        27 marzo 2015 at 8:41 pm (2 anni ago)

        Grazie mille, io nn avevo proprio idea di come fare eheh! 🙂

        Rispondi
  2. Simona
    22 marzo 2014 at 4:41 pm (3 anni ago)

    Hey! Ce lo farai prima o poi un articolo su come sopravvivere ai ristorante o al mangiar fuori?

    Io non so mai se è meglio una crepes, una piadina, un toast, un panino, e non so neppure scegliere tra i vari ripieni.. (sarà che ancora non mi ricordo tutti i punti a memoria).

    E anche al ristorante, cosa è più facile e meno calorico da consumare?

    Rispondi
    • Mangia senza Pancia
      22 marzo 2014 at 11:47 pm (3 anni ago)

      eh anche questo articolo è nella mia lunga lista di cose da fare per il blog… Nel frattempo cerca sempre di scegliere pietanze senza sughi e salse grassi, quindi si al panino piccolo ma non pieno di formaggi o maionese, meglio le carni magre e le verdure. La piadina ha lo strutto, la crepes se non le fai in casa sono fatte con tanto burro e il toast si se puoi chiedere di farlo al prosciutto cotto e mettere poco formaggio. Al ristorante o fai a metà di tutto con qualcuno (risparmi anche sul conto, dici di essere a dieta e ti fai portare un piatto vuoto per dividere) o scegli un secondo senza salse grasse e contorni grigliati, insalate ma con condimento a parte. E non iniziare con grissini etc mi raccomando. Se sono sul tavolo o li eviti o li fai portare via 😀

      Rispondi
      • Simona
        23 marzo 2014 at 8:22 am (3 anni ago)

        Ecco, già questi consigli sono utili!! Il problema è che non sai mai cosa ti arrivi, sono stata al ristorante cinese qualche giorno fa, ho preso gamberetti grigliati e verdure saltate, che hanno proprio saltato a tuffo nell’olio! Infatti poi le ho lasciate..
        Sul pane ormai me la cavo, pesandolo tutti i giorni ci ho fatto l’occhio. E posto che vai, toast che trovi, ognuno lo fa a modo suo..
        Va beh, dai, vediamo di sopravvivere!! Bisognerebbe comprarsi questo http://ecx.images-amazon.com/images/I/61QI6-Jqk7L._SL1500_.jpg e metterselo in borsa! ahahah

        Rispondi
        • Mangia senza Pancia
          23 marzo 2014 at 9:36 am (3 anni ago)

          ahahaah ma lo sai che l’ho visto un coso così in vendita? 😀 😀 😀

          Rispondi
          • Simona
            24 marzo 2014 at 1:36 pm (3 anni ago)

            Non è neanche caro! Ieri è saltata la serata pizzeria, quindi oggi che ho un po’ di tempo provo il tuo impasto a mani pulite! Sono proprio curiosa..
            Grazie Giò!!

  3. Dolly
    1 marzo 2014 at 9:52 pm (3 anni ago)

    Ciao Giovanna, conosci la frase “posso resistere a tutto tranne alle tentazioni”? Ecco, siamo a Carnevale, e oggi mio marito è tornato a casa con un bel sacchetto di frittelle e bignè alla crema e lui e mia figlia che non sono a dieta ne hanno mangiato UNO e io… be no ai sensi di colpa e domani mezz’ora di esercizio fisico e di nuovo a dieta!!! Ma tu come hai fatto…?

    Rispondi
    • Mangia senza Pancia
      2 marzo 2014 at 12:46 am (3 anni ago)

      beh ogni tanto ho sgarrato anche io ma per fortuna a casa ho avuto sempre molta collaborazione! E poi cerco sempre di non avere troppi docliumi o li mangia mio figlio! Domani sport e consumi le calorie in più, brava così si fa 🙂

      Rispondi
  4. valeria
    30 novembre 2012 at 9:04 pm (5 anni ago)

    bene, oggi ho messo all’opera i consigli:
    1) mi sono armata di ferrea volontà
    2) ho mangiato qualcosina un’ora prima della festa
    3) ho usato il trucco del piattino (che non ho usato prima mai mai mai!!!) ho fatto un giro del buffet, ho preso un po’ di dolce e di salato, un dito di spumante e mi sono allontanata senza più fare ritorno!!!
    Devo dire che ha funzionato. Anche se avrei fatto volentieri almeno un altro giro al buffet, mi sono trovata un angolino con una amica e abbiamo chiacchierato e basta.
    Sono fiera di me, e ringrazio Gio per i saggi consigli!!!
    baci

    Rispondi
    • Mangia senza Pancia
      1 dicembre 2012 at 12:34 am (5 anni ago)

      Valeria i miei complimenti!!! Sei stata proprio brava e hai avuto tanta buona volontà! Si magari i miei consigli sono stati utili, ma i consigli servono solo a chi li vuol seguire… evidentemente tu lo hai “voluto” abbastanza. Quindi un grande BRAVA a te! 🙂
      Bacione! 🙂

      Rispondi
  5. sonia
    16 settembre 2012 at 3:13 pm (5 anni ago)

    bravissima , dal nonno quindi nn cedere…^^

    Rispondi
    • Gio
      16 settembre 2012 at 3:27 pm (5 anni ago)

      Ciao Sonietta, no, non cedo… Ho appena resistito al dolce 🙂

      Rispondi
    • Gio
      16 settembre 2012 at 11:35 am (5 anni ago)

      grazie a te! 🙂

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *