Tecnostress

Diminuire i danni del tecnostress contrastando le contratture causate dal consumo eccessivo di tablet e telefonini. L’uso sciolto e continuativo degli strumenti informatici, oggi è la prima causa di cervicalgie, mal di schiena e rigidità muscolare. Il computer, il tablet e lo smartphone essendo a questo punto i compagni inseparabili delle nostre vite, ma ricordiamoci che l’utilizzo eccessivo può portare conseguenze alla nostra salute. Ad esempio: usare il computer portatile o il cellulare per più di 3 ore al giorno, senza mai fare pausa, procura problemi alla postura, alle articolazioni, sul benessere della vista, sulle funzioni neurovegetative, sulla salute del cervello e del sistema nervoso. Il fatto di rimanere seduti davanti a uno schermo per ore nella medesima posizione, con il collo flesso in avanti e con un solo braccio che si muove per utilizzare il mouse, a lungo andare può causare danni alle articolazioni, e non solo. Nelle donne, in particolare, la posizione seduta che comprime l’addome e i genitali non facilita la circolazione dei liquidi interni, da quelli intestinali, alla linfa e al sangue. Con il tempo oltre ai dolori si possono aggiungere altre patologie come la ritenzione idrica, la stipsi, i disturbi circolatori e la cellulite. 

Precedente Essenza di Neroli Successivo Contratture da tecnostress