Pelle fresca con il ghiaccio

Il ghiaccio esercita moltissime funzioni in quanto può essere utilizzato per dar vita a tanti rimedi fai-da-te sviluppati a contrastare i segni del tempo sulla pelle, ridurre i pori, migliorare la grana, inoltre rinfrescare l’epidermide, soprattutto in estate. Tutto questo rientra in una particolare ma semplice terapia facciale che sfrutta proprio le virtù del ghiaccio, stimolando la circolazione sanguigna e andando a lenire la pelle in caso di arrossamenti, gonfiori o stanchezza. Nella pratica, cosa bisogna fare per avere tale risultato? Semplice, basta passare sulla pelle un cubetto di ghiaccio ogni sera dopo aver deterso il viso. Il massaggio deve essere delicato e breve. Il trattamento con il ghiaccio non è consigliabile in caso di pelle molto delicata e sensibile (come la couperose). Questo accorgimento è ottimo anche per lenire la pelle arrossata dopo la depilazione: ad esempio dopo l’uso della pinzetta per ridefinire le sopracciglia, il cubetto di ghiaccio passato sulla zona interessata aiuta a diminuire il dolore insieme al rossore.

  • Cubetti rivitalizzanti: occorre acqua da congelare (la quantità va decisa in base al numero di cubetti che si vogliono produrre) e il succo di 1 limone. Nella preparazione dei cubetti, all’acqua va aggiunto il succo del limone. Versare il liquido nei contenitori per il ghiaccio. Mettere in freezer e quando i cubetti saranno formati, prendetene uno e passatelo sulla pelle del viso deterso precedentemente con il latte detergente. Massaggiare per circa un minuto. Risciacquare con cura utilizzando acqua tiepida. Questo trattamento è da ripetere ogni volta che si ha la necessità di dare una sferzata di energia alla nostra pelle.

Precedente Horticultural Therapy Successivo Gli acidi fruttati - Guava, Papaia, Rambutan, Durian