La perfezione

Si vive in un mondo comandato dal mito dell’auto-miglioramento. Bisogna essere più magri, più muscolosi, più estroversi e esibire chiome ondeggianti, denti splendenti e corpi senza imperfezioni. Vivere inseguendo questi standard così elevati non solo è impossibile da sostenere ma non porterà mai alla felicità, perchè impedisce di essere se stessi con la giusta autenticità mentre favorisce solo a effondere in continuazione giudizi negativi su noi stessi, dagli altri. Anche quando tutto sta andando bene non bisogna rinunciare a gustare e a prendere atto della situazione, non godendoci la vittoria. Accettarsi senza dubbi e riconoscere che non bisogna mai calcolare il proprio valore in base ai successi materiali, all’aspetto fisico, agli averi, alle qualifiche o al lavoro è un andatura fondamentale per avere lo stimolo ad andare sempre avanti nella maniera giusta. Ricordati che ciò che auto-percepisci come “difetto” è semplicemente un segno che sei umano, non robot!

I commenti sono chiusi.