Essenza di Neroli

L’intensa fragranza, nell’aria di Siviglia è dovuta al neroli, il fiore bianco dell’arancio amaro da cui si ricava un olio essenziale, ricco di citrale, che stimola il ricambio cutaneo. Con la pelle delicata o soggetta a irritazioni e sfoghi, il neroli fa al caso nostro; basta aggiungere 3 gocce di olio essenziale a 1 cucchiaino raso di olio di borragine, ricco di acidi grassi essenziali. Applicare la sera sulla pelle del viso facendo dei piccoli movimenti circolari verso l’alto, iniziando sempre dalla base del collo. Le vitamine dell’olio di neroli ammorbidiscono la pelle e livellano le linee sottili delle rughe mentre l’olio di borragine aumenta l’elasticità dell’epidermide. 

Precedente Museo della Canapa in Umbria Successivo Tecnostress