Crea sito

Recensione: “Il segreto di Gaudì” Daniel Sánchez Pardos

      08/05/2016     Acquisti, Curiosità, Letture, Librerie, Novità, Recensioni, Senza categoria     

13062320_623054584512364_5020030548132789984_n

Genere: Giallo Storico

Prezzo: € 18,60

Casa Editrice: Corbaccio

Trama:
Ottobre 1874. Dopo diversi anni di esilio a Londra, Gabriel Camarasa, è appena rientrato con la famiglia in una Spagna sconvolta dalle lotte dinastiche. A Barcellona i Camarasa sono tornati per volontà del padre, proprietario di un giornale scandalistico, «Notizie illustrate». Gabriel non va molto d’accordo con il padre, né apprezza la rivista che lui finanzia, se non fosse per la bella illustratrice che ci lavora, l’affascinante e sfuggente Fiona Begg, alla quale è legato da un complicato rapporto che ha radici nel periodo londinese. Per un caso fortuito, Gabriel incontra uno studente del secondo anno di Architettura, un giovane tanto strano quanto brillante, Antoni Gaudí. Affascinato da lui e dall’aurea di mistero che sembra circondarlo, Gabriel non si accorge della strana situazione che si sta creando in casa sua, delle preoccupazioni sempre più grandi che sembrano gravare su suo padre, finché la situazione non precipita e il suo mondo non si capovolge. E Gabriel si trova a dover rispondere a domande terribili… Suo padre ha fatto davvero quello di cui è accusato? E soprattutto: chi è veramente Antoni Gaudí? Dove passa le sue notti quando di lui si perdono le tracce? Perché sembra conoscere così bene i bassifondi di Barcellona e frequenta individui così poco raccomandabili? Quale segreto conosce che potrebbe portare addirittura alla distruzione della celebre Cattedrale del Mare? Gabriel può veramente fidarsi di lui e della bellissima Fiona?

Recensione:
Desideravo leggere questo romanzo da quando ho letto la trama la prima volta, Barcellona è una città che mi è rimasta nel cuore e le opere di Gaudì sono tra le più belle che io abbia mai visto quindi potete immaginare quanto potessi apprezzare un libro dedicato a lui e a questa città. A tutto questo deve essere aggiunto anche il fatto che si tratta di un giallo, il libro contiene molti misteri e situazioni complesse a cui è difficile trovare una soluzione.
Devo dire che è stata una lettura assolutamente appassionante, la prima parte procede un po’ lentamente e le carte vengono svelate pian piano ma appena gli ingranaggi si mettono in moto è impossibile staccarsi dal libro.
I primi dettagli di cui mi sono innamorata sono stati il personaggio di Gaudì e Barcellona come sfondo della storia.
Per quanto riguarda i personaggi, ho avuto una preferenza costante per Gaudì, l’ho trovato molto affascinante, con un carattere maturo e articolato, un personaggio a tutto tondo che mostra notevoli lati non sempre comprensibili, sul suo personaggio mi sono rimasti alcuni dubbi e avrei voluto che la storia si interessasse maggiormente a lui e alla sua vita. Il romanzo sarebbe stato ancora più bello se fosse stato lui il vero protagonista.
Invece, la storia mette in primo piano Gabriel Camarasa, un ragazzo appartenente a una famiglia molto importante e ricca ma che nasconde notevoli segreti allo stesso figlio. Nonostante alcuni difetti un po’ fastidiosi, anche Gabriel si è rivelato un personaggio interessante che subisce anche un notevole mutamento durante l’arco temporale della storia e ho imparato ad apprezzare anche il suo punto di vista.
Ma il romanzo è ricco di molti personaggi davvero interessanti, ad esempio è impossibile non menzionare Fiona, bellissima ragazza dai capelli rossi che riesce a sconvolgere la vita di tutti gli altri personaggi con il suo carattere particolare.
Per quanto riguarda l’ambientazione, leggere i dettagli su Barcellona presenti in questo romanzo è stata una delizia. Molti posti che ho avuto la fortuna e il piacere di visitare e tanti altri che vorrei sicuramente vedere il prima possibile. Inoltre, le ambientazioni legate al passato hanno sempre quel tocco in più che regala al romanzo un’aura quasi magica e sicuramente Barcellona è una città ricca di misteri e magia.
Come ho già detto, avrei voluto fossero inseriti più dettagli sulla vita del giovane Gaudì ma quelli presenti sono stati sicuramente molto interessanti, unire la fantasia alla storia è stata un’ottima idea. Nonostante in questo romanzo Gaudì sia ancora molto giovane, si riesce a percepire come i suoi gusti siano completamente diversi rispetto ai suoi coetanei, Gaudì ha quel qualcosa in più che solo i grandi geni possiedono.
In conclusione, ci tengo a consigliare questo romanzo agli amanti dei gialli storici ma anche agli amanti dell’arte perché la storia contiene preziosi dettagli sul grande talento di Gaudì.

Citazione Preferita:
“Ho la cattiva abitudine di dimenticare le buone maniere quando qualcuno fa ostentazione del proprio cattivo gusto in mia presenza.”

Voto: 9/10

stelline5


SONDAGGIO:

Quale voto date a questo libro?

View Results

Loading ... Loading ...

Commenta con Facebook!

commenti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: