Recensione: Osservatore oscuro di Barbara Baraldi

Osservatore oscuro di Barbara Baraldi

Genere: Thriller

Prezzo: € 19,00

Casa Editrice: Giunti (che ringrazio per la copia)

Clicca qui per acquistarlo:

Osservatore oscuro

Autore: Barbara Baraldi [Giunti Editore]

Formato: Libro

Prezzo intero: EUR 19,00
Prezzo in offerta: EUR 16,15

Trama:
Per Aurora Scalviati, giovane profiler della polizia di Sparvara, i colleghi Bruno Colasanti, Tom Carelli e Silvia Sassi sono diventati la famiglia che non ha mai avuto. Ma tutto è destinato a cambiare con il ritrovamento, alla Certosa di Bologna, del cadavere di un uomo senza nome né documenti di riconoscimento. Gli unici indizi sono la bocca cucita, il corpo martoriato da un’antica, feroce tortura e un tatuaggio sul petto con il nome di Aurora, eseguito postmortem. Sospettata di essere coinvolta nell’omicidio e interrogata senza sosta, Aurora deve scontrarsi non solo con la diffidenza dei superiori, ma anche con quella dei suoi più stretti collaboratori. Persino il suo rapporto con Bruno viene messo a dura prova. Il poliziotto, avvilito per le complicazioni del suo rapporto con Aurora, si è fatto coinvolgere, sotto falso nome, in un giro di corse clandestine in cui bazzicano neonazisti e membri della malavita organizzata. Tom e Silvia, invece, sono troppo impegnati con i loro nuovi incarichi, l’uno presso la polizia postale e l’altra con l’accorpamento dei forestali con i carabinieri. Ognuno di loro, però, non sa di essere diventato il bersaglio di un serial killer che ha intenzione di uccidere uno per uno le persone più vicine ad Aurora. La sua rete di morte, gravata di minacciose simbologie nordiche che affondano nei più sanguinosi riti vichinghi, si stringe fino a raggiungere il collo di Isaak Stoner, il maestro di Aurora, il suo padre spirituale. Valraven è il nome in codice dell’assassino, il corvo sovrannaturale che per le antiche popolazioni scandinave divorava i corpi dei morti sul campo di battaglia. Solo una ragazza ferita e sofferente come Aurora Scalviati può raccogliere questa sfida. Lei e i fantasmi che la scortano e che, ancora una volta, si dimostreranno terribilmente reali…

Recensione:
Ritrovare un personaggio che si è ammirato particolarmente in un nuovo libro è sempre un grande piacere, quindi non vedevo l’ora di leggere il nuovo libro di Barbara Baraldi con Aurora Scalviati.
C’è un salto temporale di 4 mesi tra il primo e il secondo romanzo con Aurora ed è importante leggerli con ordine perchè nel secondo libro ci sono tantissimi riferimenti al caso precedente, quindi meglio evitare spoiler indesiderati.
Aurora è un personaggio a cui ci si affeziona molto facilmente, non è una donna qualunque e non è neanche facile da comprendere. è tormentata da mostri e fantasmi del passato e soffre di bipolarità. Ma allora perchè piace così tanto? Forse perchè è piena di difetti come qualsiasi persona nella vita reale, quindi non è quel classico personaggio che piace nella sua perfezione ma proprio il contrario.
Il killer del romanzo ha una storia molto particolare, il romanzo è davvero un ottimo thriller originale e con tanti colpi di scena. Se avete amato il primo romazo di questa scrittrice sicuramente amerete anche quest’ultimo.
L’unico spoiler che posso dare è che il finale è molto aperto per quanto riguarda Aurora, quindi probabilmente arriverà un terzo libro con lei come protagonista.
Nel mentre consiglio a tutti di iniziare questa serie di romanzi o di continuarla se avete già letto il primo libro.

Citazione Preferita:
“Era come se la vita di tutti quanti fosse andata avanti mentre la sua fosse rimasta al palo, ancorata alle sue ossessioni.”

Voto: 8/10

Commenta con Facebook!

commenti

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.