Recensione: L’estate degli amori imprevisti di Natasha Boyd

L’estate degli amori imprevisti di Natasha Boyd

Genere: Narrativa Rosa

Prezzo: € 14,00

Casa Editrice: Giunti (che ringrazio per la copia)

Clicca qui per acquistarlo:

L'estate degli amori imprevisti. All that Jazz

Autore: Natasha Boyd [Giunti Editore]

Formato: Libro

Prezzo intero: EUR 14,00
Prezzo in offerta: EUR 11,90

Trama:
È una magnifica estate e Ren Parker è a caccia: il suo lavoro, infatti, è quello di scovare in giro per l’Irlanda la casa perfetta per un cliente molto esigente. La sua ricerca la porta fino alla costa occidentale dell’isola, nella piccola città di Ballykiltara. Qui sorge Welcome House, un piccolo gioiello. C’è solo un problema: nessuno ha idea di chi sia il proprietario. Quella casa è una sorta di leggenda per gli abitanti della cittadina. La sua porta è sempre aperta per chi ha bisogno di un tetto e non mancano mai scorte di cibo per i poveri o chiunque passi per una sosta. Mentre Ren indaga sulla proprietà, per capire come avviare una trattativa, comincia a immergersi nella storia e nei racconti che circondano la vecchia casa, aiutata da Finn, l’affascinante gestore dell’albergo in cui alloggia. Riuscirà a scoprire il segreto della misteriosa Welcome House?

Recensione:
Ho iniziato questo libro incuriosita dalla trama ma con la paura di ritrovarmi tra le mani un young adult che mi avrebbe delusa. Fortunatamente ha prevalso la curiosità e alla fine del romanzo sono stata davvero molto felice di averlo letto.
Si tratta sì di uno young adult, ma molto profondo e originale, in particolare ho apprezzato tantissimo la caratterizzazione dei personaggi che vengono analizzati molto bene, in particolare la protagonista, Jazz.
Inoltre, come annuncia già il titolo, è ambientato in estate quindi la trovo una lettura perfetta per le vacanze estive o da leggere in spiaggia.
Nel complesso i punti forza del romanzo sono i personaggi e i rapporti tra essi. Infatti, nella storia non risulta importante solo la storia d’amore tra i due protagonisti, Jazz e Joey, ma anche i legami tra gli altri personaggi. Ad esempio, è fondamentale il legame d’amicizia che unisce Jazz alla sorella di Joey, anzi si può dire che sia stata proprio quest’amicizia a far nascere successivamente l’amore tra i due ragazzi. L’amicizia tra Jazz e Keri Ann è nata quando le due ragazze erano delle bambine ma vediamo come abbiano saputo passare insieme tutta la loro vita senza mai rovinare questo bellissimo legame.
Inoltre, nella storia risulta interessante anche il legame che questi ragazzi hanno con le loro famiglie, che sono tutt’altro che semplici.
Una delle note migliori del romanzo riguarda la fascia temporale in cui tutto si svolge, una parte del romanzo è ambientato nell’anno di fine delle scuole superiori, un’altra dopo tre anni, quindi è stato molto affascinante scoprire come siano cambiati i personaggi e come siano i loro rapporti dopo ben tre anni.
Tutto sommato ho apprezzato molto lo stile di questa scrittrice e la storia che ha saputo creare, quindi non vedo l’ora di leggere altri suoi romanzi e concludo consigliandone anche a voi la lettura.

Citazione Preferita:
“È questa la cosa strana dell’amore, non sembra ci sia mai stato un inizio né una fine. Esiste e basta.”

Voto: 8,5/10

Commenta con Facebook!

commenti

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.