Crea sito

Recensione: La verità di Melanie Raabe

      11/07/2017     Acquisti, Collaborazioni, Curiosità, Letture, Libri, Novità, Recensioni, Senza categoria     

La verità di Melanie Raabe

Genere: Thriller psicologico

Prezzo: € 17,90

Clicca qui per acquistarlo:

La verità

Autore: Melanie Raabe [Corbaccio]

Formato: Libro digitale

Prezzo intero: EUR 9,99
Prezzo in offerta: EUR 9,99

Casa Editrice: Corbaccio (che ringrazio per la copia)

Trama:
Philip Petersen, brillante uomo d’affari, è scomparso da sette anni senza lasciare traccia durante un viaggio di lavoro in Sudamerica. Da allora la moglie Sarah vive sola prendendosi cura del loro bambino. Fino a quando, improvvisamente, viene annunciato il ritorno di Philip, lasciato libero dopo essere rimasto per sette anni nelle mani di una banda di rapitori. La notizia diventa un caso mediatico. Sarah è frastornata, non sa cosa aspettarsi, ma di sicuro non immagina che l’uomo che le si presenterà davanti dopo essere sceso dall’aereo non sia il marito. Eppure è così. È un estraneo, ne è certa, un estraneo che sostiene di essere Philip… Sarah è sconvolta, nessuno le crede, e lei ha il terrore di perdere tutto: suo figlio, la sua casa, la sua vita…

Recensione:
Dopo aver apprezzato moltissimo il primo libro di questa scrittrice, non vedevo l’ora di leggere anche questo secondo romanzo e probabilmente per questo l’ho iniziato con delle aspettative decisamente alte. Purtroppo la storia di questo libro non è all’altezza del precedente, ha meno tratti originali ma lo stile inconfondibile della scrittrice si riconosce pienamente e rende la lettura molto interessante.
La parte psicologica è fondamentale nella storia e Sarah, la protagonista, non è un personaggio molto stabile, infatti non sempre è facile fidarsi di lei e della sua versione dei fatti, si sente sin dall’inizio che nasconde qualcosa.
L’altro protagonista, lo “sconosciuto”, è un personaggio ancora più complesso, i brevi capitoli col suo punto di vista sono enigmatici e sembrano i pensieri più di un robot che di una persona.
Ho apprezzato moltissimo che pian piano ogni mistero è stato risolto e tutte le domande hanno trovato risposte molto logiche e interessanti. La psicologia è fondamentale, ma c’è molto di più, il romanzo gioca su vari fattori intricati e di difficile comprensione, proprio per rendere il mistero ancora più fitto. È difficile capire di chi bisogna fidarsi e i molti di colpi di scena rimescolano ancora di più le carte in gioco.
Nonostante ciò, non trovo il romanzo originale e affascinante come il primo di questa scrittrice e la prima parte procede anche un po’ lentamente.
Una nota inaspettata ma che ho apprezzato più di qualsiasi altra cosa è l’importanza della storia d’amore che fa da sfondo a questo thriller, è un amore così reale e quotidiano da essere perfettamente comprensibile nei suoi lati negativi e positivi, gli ultimi capitoli sono stati toccanti e molte frasi resteranno tra i miei ricordi migliori.
Inoltre, ho apprezzato molto la capacità della scrittrice di creare una storia in cui abbiamo principalmente solo due personaggi, gli altri sono così di sfondo da restare anche poco impressi nella memoria del lettore, tutto il libro sembra una grande partita di scacchi, in cui gli avversari sono solo due, il resto sono sono solo pedoni nelle loro mani.
Concludo consigliando la lettura di questo romanzo, ma consiglio di non perdere anche il precedente, “La trappola”, così da poter apprezzare ancora di più l’incantevole stile di questa scrittrice.

Citazione Preferita:
“Penso che l’amore non sia né una condizione, né un sentimento. L’amore è un organismo. Che ha fame e sete. Una creatura che può crescere e avvizzire, ammalarsi e guarire, addormentarsi e morire. Che può essere riportata in vita.”

Voto: 8,5/10


SONDAGGIO:

Quale voto date a questo libro?

View Results

Loading ... Loading ...

Commenta con Facebook!

commenti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: