Crea sito
PALAZZO PARIGI: 5 STELLE E 2 MERAVIGLIOSE AMICHE Palazzo Parigi Aperitivo a 5 stelle Full view

PALAZZO PARIGI: 5 STELLE E 2 MERAVIGLIOSE AMICHE

E alla fine è arrivata l’occasione giusta per fare il mio ingresso a Palazzo Parigi, il 5 stelle che da qualche anno troneggia alle spalle della Chiesa di San Marco, nel quartiere di Brera. Susanna Amerigo, in occasione di Tuttofood e dalla Week&Food, ha organizzato una settimana di aperitivi a 5 stelle negli hotels di Milano di questa categoria: una splendida opportunità per un tour gourmet nel lusso, senza spendere un capitale.

   

Di tutti gli alberghi proposti (Bulgari, Magna Pars, Grand Hotel et Milan, Park Hyatt, Four Seasons, Mandarin), l’unico in cui non ero mai stata era proprio Palazzo Parigi, il quartier generale della fashion blogger Chiara Ferragni, quando viene a Milano. Non è che fossi prevenuta proprio perché ci va lei (ahahahah!), ma mi ha sempre dato un senso di lusso ostentato senza anima, di un luogo senza storia, di una gestione alberghiera senza una vera identità.

So qual’è la storia dietro la costruzione di questo hotel, ne ho seguito le varie fasi, l’ingresso di Carlo Cracco nella gestione del ristorante e la sua immediata dipartita, ciò non toglie che un sopralluogo era più che doveroso e finalmente con la mia partner-in-crime Marina Bernocchi, abbiamo fatto il nostro ingresso.

   

L’evento di Susanna è stato – come immaginavo – di grande successo e pieno di ospiti. Quattro corners di degustazioni di prodotti della migliore tradizione italiana e lo Chef croato Damir Modrusan che ci ha preparato dei deliziosi piattini a base di triglie e tonno, davvero ottimi. I Fratelli Beretta hanno portato un prosciutto crudo riserva gustosissimo, accompagnato da Grana Padano e dai buonissimi vini della Tenuta Masciangelo di Francavilla al Mare (CH).

   

La serata mite ci ha fatto godere del meraviglioso giardino di Palazzo Parigi, vero polmoncino verde nel cuore di Brera. Notate, ai piedi della statua, il particolare della mia pochette con Duomo di Milano dipinto a mano in color fucsia dalla bravissima Sara Fugacci, che mi ha fatto un regalo stupendo!

   

Ovviamente, la cosa più bella della serata sono state le mie due amiche! Susanna che non vedevo da tempo e con la quale ho condiviso i meravigliosi anni dell’organizzazione di MiWine in Fiera Milano (e si parla di 2004 e 2006, ormai!) e la mia Marina, compagna di liceo e università, che ho ritrovato dopo tanti anni, bella e matta come allora.

   

Che tra Susanna e Marina scoppiasse un immediato feeling era già scritto. E l’onda di simpatia e spontaneità di Marina ha coinvolto anche le altre amiche di Susanna, che si sono già lanciate nella programmazione di prossime uscite goliardiche.

Quindi: un successo! E al grido di Marina nella Lobby allibita di Palazzo Parigi: “BASTA FERRAGNI, VOGLIAMO LA GIANNI”, siamo uscite ridendo verso il nostro taxi, con già in testa i programmi per le prossime puntate!

   

Related Articles

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.