Crea sito
La primavera che incanta è da Lady ErbaPepe La Primavera di Francesca D’Orazio Full view

La primavera che incanta è da Lady ErbaPepe

La lezione di alta cucina dedicata alla Primavera e alla tavola di Pasqua è riuscita in una impresa quasi impossibile: fare spuntare il sole a Milano, dopo settimane, se non mesi, di pioggia e grigio. La nostra Francesca D’Orazio – alias Lady ErbaPepe – ha fatto anche questa magia e ha accolto le sue entusiaste allieve in una casa inondata di luce e fiori meravigliosi.

   

Solo posti in piedi a lezione e una lista di amiche che non ha potuto essere accolta per questo appuntamento super atteso. Il menù proposto prevedeva questi piatti: Antipasto scenografico, Ravioli con sorpresa, Cosciotto di Agnello farcito con Carciofi, Ciuffi di Patate, Paris Brest.

L’Antipasto scenografico è stato preparato utilizzando delle alzatine adornate con insalata valeriana e fiori eduli, sulle quali sono state disposte le uova di formaggio (realizzate con formaggio caprino ed erba cipollina), le tartine colorate (con impasto base di ricotta e varie colorazioni ottenute con purea di piselli, barbabietola o tuorli d’uovo) e i pomodorini gialli ripieni (con humus di ceci).

 

     

I Ravioli di ricotta con sorpresa e primizie primaverili sono stati il piatto più amato della giornata. Bellissime margherite di pasta color fucsia, con all’interno una farcia di ricotta, asparagi, grana e un tuorlo d’uovo di quaglia con poco albume. I ravioli sono stati serviti su di un letto di verdure verdi croccanti, realizzate con fave fresche, pisellini e punte di asparagi. Una delizia!

I Ravioli con Sorpresa

Il tradizionale piatto pasquale è il Cosciotto di Agnello con Carciofi, messo in forno dopo aver provveduto a cuocere i cuori di carciofo divisi in spicchi e averli utilizzati per farcire il cosciotto aperto a libro. Importante e delicata la fase di chiusura del foglio di carta da forno che contiene il tutto. Delicatissimo il gusto del piatto, dopo circa un’ora di cottura. L’agnello ha un contorno di ciuffi di patate, realizzati con l’aiuto di un sac à poche, e cotti al forno.

Il Cosciotto di Agnello con Carciofi

Per il dolce, Francesca ha pensato alla Paris Brest, un dessert che prevede la preparazione di bignè, crema pasticcera e panna montata, per realizzare una torta dove la fantasia dello chef si può sbizzarrire con l’aggiunta di frutta fresca e altre decorazioni floreali. C’è da lavorare, non è una passeggiata, ma chi è bravo in cucina si divertirà senz’altro! Visto che Francesca non è mai paga, ha pensato di proporre anche un dolce della tradizione, bagnato nell’alchermes e farcito di crema pasticcera. Se ricordo bene si chiamano “peschini” o “peschine”, li vedete nella foto.

Paris Brest
Il dolcetto all’alchermes della nonna

Abbiamo brindato con le bollicine rosa del Chiaretto Brut della Cantina Costadoro Lonardi di Bardolino, quale vino più adatto per dare il benvenuto alla bella stagione! Noi ci siamo stradivertite e coccolate con tutte queste prelibatezze. Francesca ci vizia. Fortuna nostra avercela per amica! Buona Pasqua a tutti!

Il Chiaretto Brut Costadoro Bardolino

(Per le ricette di Francesca, consultate il suo sito www.ladyerbapepe.com)

 

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.