Blush The Balm: la mia review

Innerbeauty | I blush The Balm sono tra i prodotti make-up viso più validi che abbia mai provato. The Balm è un marchio americano nato dall’estro creativo di  Marissa Shipman nel 2004. La Shipman decise di creare questa linea spinta dalla sua esigenza personale di avere prodotti validi che le facilitassero il make-up senza perdere però il piacere di truccarsi. Secondo quanto riportato dal sito ufficiale, i primi prodotti pare siano nati proprio nella cucina di casa Shipman, dove Marissa iniziò a mescolare gli ingredienti per dare vita ai suoi trucchi. Così, con impegno, entusiasmo e determinazione è giunta a creare questa linea di prodotti multiuso dal packaging ammiccante dal gusto retrò, caratterizzato da immagini iconiche e di pin-up anni ’50.

Blush The Balm Review | Innerbeauty

Molta è l’attenzione dedicata alla formulazione: le polveri sono talc-free, i prodotti sono senza parabeni e cruelty-free, gli ingredienti utilizzati sono di alta qualità e scelti con cura. The Balm in Italia è un marchio distribuito in esclusiva presso le profumerie La Gardenia.

Blush the Balm Review | Innerbeauty

Dei blush The Balm ne ho quattro:

  • Hot Mama! è un rosa corallo con micro-perlescenze dorate ma non brillantini, stupendo, modulabile ma da usare con parsimonia perché è luminoso, lo trovo ideale per l’estate.
  • Frat Boy, è un pesca scuro opaco che applicato ha una resa molto fresca e naturale;
  • Cabana Boy, è un rosa scuro con una punta di malva dalla texture leggermente satinata, è un colore molto elegante e sofisticato;
  • Down Boy, è rosa confetto opaco che regala il classico effetto “bonne mine”;

Tutti i blush The Balm si possono utilizzare anche come ombretti. La confezione è di cartone con specchietto e chiusura con calamita. Sono dei prodotti validissimi, le polveri sono sottilissime e molto scriventi, si sfumano benissimo ed hanno una durata davvero eccellente. I colori poi, sono davvero belli. Il prezzo dei blush The Balm è di circa 14 euro, io approfitto degli sconti che spesso applicano le profumerie La Gardenia. Prossimamente parlerò anche di altri prodotti di questo marchio, che è uno dei miei preferiti in assoluto!

Blush The Balm: la mia review

La mia pagina su Facebook per restare sempre in contatto.

Seguimi anche su Google+.

Visita la mia libreria virtuale su ANOBII.

Precedente La Profezia di Celestino di James Redfield Successivo Energy Mask di Kiko: la maschera nera che mi ha sorpresa

2 commenti su “Blush The Balm: la mia review

    • innerbeauty il said:

      Hot Mama! sulla pelle abbronzata è il top! 😉 Però ti devo dire che riesco ad usarlo anche in inverno perchè è molto modulabile e si riesce a dosare senza creare effetti troppo “appariscenti”! Grazie per aver commentato! 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.