TORO – Sei dolce o stronzo?

Una persona nata sotto il Segno del Toro non potrà mai essere completamente stronza. Siete persone buone, che amano l’Amore, ma che soprattutto amano prendersi cura di coloro che hanno nel cuore. Un Toro è un Segno perennemente innamorato. Una vita senza Amore è una vita vuota.

Siete vulnerabili sotto questo punto di vista e per questo qualcuno in passato è riuscito a ferirvi, ma voi non imparerete mai. E’ più volte di voi. Di assomigliare a coloro che vi hanno fatto soffrire proprio non vi importa.

Siete dolci, anche quando cercate di apparire stronzi non ci riuscite mai fino in fondo. Soffrite dentro nell’arrecare sofferenza ad una persona che amate. Preferireste sopportare voi stessi il peso di quel dolore senza neppure che l’altro se ne accorga.

Essere stronzi in un mondo come il nostro è un’ottima arma di difesa. Consente di tenere alla larga eventuali aguzzini. Tuttavia essere stronzi non si impara. Occorre nascere con questa attitudine per esserlo fino in fondo, e voi lo sapete molto bene.

Siete convinti che quando c’è l’amore tutto si possa risolvere; che basta parlare affrontando il problema piuttosto che mandare superficialmente tutto a mondo. Purtroppo questa vostra convinzione vi rende vulnerabili alla sofferenza. Avete dovuto imparare che non tutti hanno il vostro stesso cuore e che non basta amare con tutta la propria forza per assicurare la riuscita di una relazione.

Qualcuno di voi può essersi convinto di aver chiuso definitivamente il proprio cuore, che di soffrire non ne potete proprio più, ma non è così semplice. Una persona che ama così tanto come vi siete in grado di fare difficilmente rinuncerà a quell’amore. Sarebbe come morire.

Riaprirete il vostro cuore esattamente come avete fatto con la persona che vi ha fatto soffrire e le labili mura che gli avete costruito intorno al primo barlume di speranza si scioglieranno come neve al sole.

Il viaggio è nella testa – Riproduzione riservata

Precedente Impara a non trattenere chi non si preoccupa di perderti. Successivo Uomini e responsabilità. Perché alcuni fuggono?

Lascia un commento