Il suo papà inizia a cantare ‘I will always love you’ di Whitney Houston ed è orribile. Il suo cane decide i dargli una lezione. Ascoltatelo e diteci chi canta meglio?

Se avete visto il film “Zootopia” avrete anche riso di gusto vedendo la scena in cui un lupo corre verso il suo amico che ha appena ululato e gli dice: “smettila altrimenti iniziano tutti ad ululare” ed inevitabilmente succede esattamente questo. Si sa bene, dunque, che l’ululato è contagioso. Inizia uno e tutti gli altri lo seguono a ruota.

Sapete bene che ai cani non serve molto per iniziare ad ululare: basta il suono di un ambulanza, il suono del vento che passa attraverso le foglie degli alberi o l’allarme di una macchina per scatenare un ululato collettivo.

Ma se ad “ululare” è un umano?… Anzi, a dire il vero, l’umano non ulula ma prova a cantare la bellissima canzone di Whitney Houston, “I Will Always Love You”. Solo che la natura gli ha dato la voglia di cantare ma non gli ha dato anche la voce quindi, anche se i suoi sforzi sono notevoli, quello che esce fuori dalla sua bocca e solo un terribile suono che graffia i timpani di chi lo ascolta.

Il protagonista di questo video è un bellissimo labrador. Quando il suo papà inizia a cantare (ci vuole tanta immaginazione per definire i suoni che escono dalla sua gola “cantare”)… lui si ferma un attimo per ascoltarlo e decide di unirsi a lui.

Anzi, più che unirsi, possiamo dire che cerca di coprire la voce del suo papà umano con il suo ululato. Le motivazioni potrebbero essere due: o il cucciolo cerca di ricoprire il terribile suono emesso dal’uomo o sta cercando di insegnargli come dovrebbe fare. Il risultato è esilarante e noterete con sorpresa che l’ululato del cane è decisamente più piacevole da sentire che il canto dell’uomo.

Il labrador è intonato e va a tempo, riuscendo a prendere molte più note del suo umano. Stupendo, vero?