la cisterna

La cisterna – Nicola Lombardi

La cisterna Book Cover La cisterna
Nicola Lombardi
Horror
Dunwich Edizioni
28/02/2015
mobi, cartaceo
238

Nuovo Ordine Morale. Una feroce dittatura militare. Un nuovo sistema carcerario estremo in cui le Cisterne rappresentano il terribile strumento per una radicale epurazione della società.
Giovanni Corte, giovane pieno di speranze, conquista l’ambito ruolo di Custode della Cisterna 9, nella quale dovrà trascorrere un anno. E comincia così per lui un cammino - inesorabile, claustrofobico, allucinante - lungo gli oscuri sentieri dell’anima umana, verso il cuore buio di tutti gli orrori che albergano fuori e dentro ciascuno di noi.

La cisterna – Nicola Lombardi

Cari compulsivi e compulsive,

oggi voglio parlarvi di questo bellissimo romanzo horror di Nicola Lombardi, anzi, mi correggo, io DEVO parlarvi di questo romanzo, perché non può passare inosservato. Quando si parla di horror siamo abituati, da lettori di una certa letteratura e filmografia di genere, ad aspettarci tutta una serie di stereotipi noti: mostri dietro l’angolo che saltano fuori all’improvviso, oppure fantasmi, poltergeist e quant’altro…

No, ne La Cisterna le cose sono decisamente diverse perché gli unici mostri di cui si parla e che vengono svelati agli occhi del lettore sono quelli nascosti dentro di noi. Mostri pericolosi, più di fantasmi o poltergeist. Inquietanti perché fanno parte dell’essere umano, non dell’irrazionale che non incontreremo mai.

Uno scenario distopico, una nuova dittatura militare che ricorda molto il terzo reich, un carcere che definire di massima sicurezza è un eufemismo. Troviamo qui il nostro protagonista, Giovanni, nuovo custode della Cisterna 9, emozionato per quell’incarico ritenuto d’onore, ma intimorito da quell’enorme costruzione e dal suo contenuto.

All’inizio non si capisce cosa sia questa cisterna, ma proseguite con la lettura.

L’ansia sale lentamente, riga dopo riga, pagina dopo pagina.

Nicola Lombardi riesce a descrivere lo scenario alla perfezione, tanto da ritrovarti, senza nemmeno accorgertene, a guardarti intorno e a chiederti se hai davvero sentito lamenti strazianti o semplici rumori in casa.

La cosa che mi ha sconvolto di più? La bonifica! Non voglio dirvi di cosa si tratta per non spoilerare, ma, ragazzi, sono stata male per giorni. Questo è un romanzo che non vi lascerà andare facilmente.

Ci penserete e ci ripenserete.

Mi è piaciuto molto lo stile di Lombardi, fluido e preciso, descrive esattamente quello che vuole che il lettore veda (notare bene, ho usato volutamente il verbo vedere), senza troppi giri di parole. L’ambientazione è assolutamente originale ed è una cosa apprezzabilissima di questi tempi. I personaggi non sono tantissimi, il protagonista Giovanni, appunto, il Generale Stevanich e alcune guardie alle quali il protagonista affibbia dei nomignoli, che hanno delle apparizioni a turno. Pochi, ma ben caratterizzati.

La mia valutazione non può che essere estremamente positiva e vi consiglio questa lettura!

Magari, se vi va, possiamo aprire una discussione, tutti insieme, sulla nostra pagina facebook perchè questo è uno di quei libri che merita di certo un approfondimento!

Buona lettura!

Seguiteci anche sulla nostra pagina facebook!!!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.