Ma cciao gente!

Finalmente oggi posso parlarvi del siero viso lifting immediato all’olio d’argan Omia Laboratoires. Era nella mia lista dei prodotti prova 2017 e appena ho avuto l’occasione l’ho acquistato. Mi era venuta voglia di provarlo dopo aver amato quello all’aloe vera dello stesso brand.

Non mi dilungherò molto sull’aspetto della boccetta, visto che ne ho parlato abbondantemente quando ho recensito il fratellino. La cosa che li rende differenti – oltre ai nomi, ovviamente – è la colorazione caratteristica. Nel caso del siero all’aloe i dettagli sono di un bel verde prato, mentre in questo all’olio d’argan sono ocra metallizzato.

Oltre alle stesse caratteristiche del pack, anche il siero all’olio d’argan, è privo di siliconi, coloranti, parabeni ed oli minerali. E’ cruelty free ed è testato per il nichel-cromo- cobalto. Possiede certificazione ICEA, ma in ogni caso vi lascio l’INCI, as usual.

Aqua, Caprylic/capric triglyceride, Dycaprylyl ether, Glycerin, Argania spinosa kernel oil, Glyceryl stearate citrate, Borago officinalis seed oil, Betaine, Phenethyl alcohol, Ethylhexylglycerin, Ubiquinone, Sodium hyaluronate, Xanthan gum, Cetyl palmitate, Chondrus crispus powder, Tocopheryl acetate, Tocopherol, PCA, Tetrasodium glutamate diacetate, Parfum, Alpha isomethyl ionone, Limonene.

La formula di questo siero è liquida e leggera, infatti bisogna prestare attenzione quando si preleva, altrimenti cola ovunque. Sulla pelle si assorbe rapidamente, anche se lo trovo un filino più unto rispetto a quello all’aloe vera. La cosa la percepivo maggiormente in estate con le temperature elevate. L’odore io lo percepisco identico a quello del siero all’aloe, hanno lo stesso sentore di plastilina, per cui se vi aspettate profumo d’argan siete fuori strada. Altra cosa che ho notato è che prelevandone un po’ di più, è come se l’eccesso non venisse assorbito, in quanto si formano quei residui bianchi che sembrano quelli della gomma per cancellare.

Io lo sto usando da mesi con soddisfazione, sia solo che abbinato alla crema. Lo utilizzo tranquillamente anche come base trucco e non mi ha mai creato problemi, anzi rende la pelle idratata al punto giusto. In estate l’ho utilizzato spessissimo da solo, perché la mia pelle non avrebbe retto anche la crema con quel caldo. Lo utilizzo anche sull’area del contorno occhi, prima di procedere alla crema specifica per quella zona, visto che è utilizzabile anche lì.

Per quanto riguarda l’azione lifting, non ho riscontrato nulla. O meglio, sì, avverto la pelle più morbida ed elastica, ma liftata no, ecco. Per quanto mi riguarda le prestazioni sono identiche a quelle del siero viso all’aloe. La differenza tra le due, se proprio devo dire, sta nel diverso potere opacizzante. Essendo quello all’aloe equilibrante ed avendo una formula più leggera, tende a mantenere più a bada la lucidità rispetto a quello all’olio d’argan.

Nell’area del contorno occhi ho notato che quando lo utilizzo sotto alla crema che sto utilizzando di recente, la pelle appare molto più distesa, anche quando sono truccata da ore.


Scheda Prodotto

  • Nome: Siero viso lifting immediato all’olio d’argan Omia Laboratoires
  • Reperibilità: negozi specializzati in cura della persona (Tigotà, Acqua&Sapone e simili)
  • Quantità: 30ml
  • PAO: 6M
  • Prezzo: 5-8€ a seconda del punto vendita
  • Pro: prezzo, certificazione ICEA, cruelty free, testato per alcuni metalli, formula di rapido assorbimento, buona base trucco, idrata a fondo la pelle, usata sotto il trattamento per il contorno occhi ne potenzia l’efficacia, pack che consente di vedere il prodotto
  • Contro: odore di plastilina, se usato in quantità superiore al necessario lascia residui, formula più untuosa (anche se di poco) rispetto alla versione all’aloe

Eccoci qui gente! Tra le due versioni per certi versi preferisco quella all’aloe, mentre per altri quello all’olio d’argan.

Voi quale delle due avete provato? E quale avete preferito? Fatemi sapere 😉