[Review] – Siero Viso Equilibrante Aloe Vera Omia Laboratoires

Salve gente!

DSC_0279

Visto che ho quasi terminato il Siero Viso Equilibrante Omia Laboratoires, mi sono fatta un’idea ben precisa, per cui posso parlarvene in questa review. Dopo aver terminato il siero viso SVR e dopo aver letto numerose review positive riguardo a questo siero, mi sono decisa ad acquistarlo. Fino all’ultimo ero tentata da quello all’olio d’argan, ma visto che era estate, ho optato per questo, più leggero.

Il siero è racchiuso in una boccettina di vetro smerigliato trasparente, elegante e resistente, su cui tramite adesivo sono riportate le varie informazioni del caso. Nella parte alta troviamo il tappo in plastica trasparente ed, una volta rimosso, troviamo l’erogatore a pompetta in plastica trasparente. Questo pack mi piace perché solido, inoltre il fatto che sia trasparente consente di vedere a che livello è arrivato il prodotto. L’erogatore mi piace perché con una sola pompatina, consente di prelevare il giusto quantitativo di prodotto da stendere su tutto il viso. Per idratare anche il collo, io procedo con una mezza pompatina successiva.

DSC_0280

Il siero viso equilibrante, è un prodotto da supermercato, che secondo me meriterebbe un po’ più di attenzione dagli appassionati e non. Presenta infatti la certificazione ICEA, non contiene siliconi, coloranti, parabeni ed oli minerali e non è testato su animali. Spesso prodotti con queste caratteristiche costano un po’ di più, mentre Omia consente di spendere poco e portarsi a casa un prodottino valido e ben fatto. In ogni caso preferisco scrivere l’INCI, così che possiate controllarlo anche voi.

Aqua, Aloe barbadensis leaf juice, Caprylic/Capric triglyceride, Dicaprylyl ether, Glycerin, Glyceryl stearate citrate, Cetyl palmitate, Borago officinalis seed oil, Betaine, Perlite, Phenethyl alcohol, Ethylhexylglycerin, Sodium hyaluronate, Xanthan gum, Chondrus crispus powder, Tocopheryl acetate, Tocopherol, PCA, Tetrasodium glutamate diacetate, Parfum.

Per quanto riguarda l’odore, a me non fa impazzire. E neanche a mia sorella. La prima volta che l’ho usato, anzi le prime due settimane che l’ho usato, si percepiva un odore pungente simile a quello della plastilina con cui giocavo da piccola e la cosa mi è stata confermata da sorella. Tra l’altro i primi tempi l’odore risultava anche persistente sul viso per i primi 5 minuti dopo l’applicazione. La cosa, però mi rendo conto sia soggettiva, ad esempio ho letto di gente che adora questa profumazione. In ogni caso, dopo due settimane dall’apertura ho iniziato a sentirlo molto meno, e non per questione di abitudine, si è proprio affievolito (ho fatto diverse volte la prova di avvicinare il naso al dispenser per esserne certa).

Si tratta di un fluido bianco, la cui consistenza è simile a quella di altri sieri che ho provato, liquida, ma non troppo. Se lo applico sulla mano non cola via velocemente, ma non sta neanche fermo lì come fosse una crema. L’assorbimento è rapido.

DSC_0281

Come vi avevo detto qualche post fa, questo siero è entrato a far parte dei miei preferiti estivi per svariati motivi. Oltre al fatto che si assorbe in fretta, cosa che la mattina gradisco sempre moltissimo, l’azienda suggerisce di utilizzarlo anche come contorno occhi e base trucco. Ed io l’ho provato in tutte le salse.

Inizialmente lo usavo come un classico siero, sotto la crema viso lenitiva Geomar, ma la combo non mi piaceva granché con il caldo. Mi lucidavo in fretta e non riuscivo a capire quale dei due fosse il responsabile principale. Ho poi iniziato ad utilizzare il siero da solo la mattina ed in combo con la crema la sera (per rigenerare e nutrire meglio la pelle). Utilizzandolo da solo su tutto il viso, in estate, ho notato che il viso risultava idratato, la pelle non tirava affatto ed a livello di lucidità riuscivo a resistere 4 orette buone. A lungo termine ho notato tra l’altro la riduzione delle pellicine da disidratazione.

Quindi in estate si è comportato decisamente bene, sia come idratante, sia come base trucco. Avendo avuto la fortuna di lavorare ad agosto, mi truccavo tutti i giorni e non intralciava affatto la stesura della base, anzi, nonostante le temperature ostiche (per lo meno per la sottoscritta), la base mi durava intatta fino all’ora in cui andavo a struccarmi (tra le 22 e le 23 molto spesso). Nell’ultimo mese, però con l’abbassarsi delle temperature, ho notato che per la mia pelle, nonostante sia mista, il solo siero non basta, per cui necessita dell’aggiunta di una crema successivamente. Se non lo faccio, sento la pelle tirare nella zona che non costituisce la famosa Zona T, spero di essermi spiegata.

Sul collo l’ho utilizzato un po’ meno spesso e principalmente la sera dopo essermi struccata. La pelle del collo risulta molto meno secca. Ho notato anche che di tre linee principali, mi è rimasta evidente solo quella alla base del collo (la più marcata), le altre due sono diventate appena percepibili.

Come contorno occhi, ho iniziato ad utilizzarlo, solo dopo aver terminato quello alla rosa mosqueta de I Provenzali e devo dire che tra i due, preferisco il siero, nonostante non sia nato esclusivamente per quello. A parte i tempi di assorbimento, un pelo più rapidi, ma non mi è mai capitato di sentire l’area secca o disidratata, anzi. Un paio di volte mi è capitato me ne finisse un pochino sulle ciglia o nell’angolo interno dell’occhio, ma non ho mai avuto fastidio di alcun genere, cosa che invece mi capitava con alcune creme.

DSC_0278


Scheda Prodotto

  • Nome: Siero viso equilibrante all’aloe vera Omia Laboratoires 
  • Reperibilità: catene specializzate come Acqua&Sapone, profumerie,
  • Quantità: 30ml
  • PAO: 6M
  • Prezzo: 7,90€, ma in alcuni punti vendita si trova anche per poco meno di 5€
  • Pro: certificazione ICEA, economico e facilmente reperibile, rapido assorbimento, ottimo come idratante estivo, buona base per il trucco, non irrita gli occhi, pack che consente di vedere il prodotto
  • Contro: odore, con le basse temperature necessita l’accompagnamento di una crema (?)

Penso si sia capito che mi è piaciuto un sacco, no?! Io ho intenzione di acquistare quello all’olio di argan per questo autunno/inverno perché sono curiosa di scoprire come si comporta. Io lo consiglio anche a chi ha una pelle normale, perché per l’estate può essere un ottimo alleato per tutte quelle persone che odiano mettere la crema viso con le alte temperature. Lo consiglio anche a chi vuole avvicinarsi a prodotti più verdi, ma ancora non ha il coraggio di fare un ordine online o ha paura di spendere cifre più alte, visto che si tratta di un valido compromesso.

Chi di voi ha provato questo o quello all’argan? Che ne pensate? Qual è il vostro siero preferito? Fatemi sapere 😉

b1c7d9da877d9667bccd07e47f827905

12 commenti

  1. Salve io ho usato invia con olio di Argan e pultropo ho notato che mi da reazione allergia cioè gonfiore agli occhi e anche prurito e sono poi costretta a usare antistaminico perché non riesco a smettere di grattare gli occhi il contorno la pelle mi diventa come se fosse una donna di novanta anni cosa può essere a causare ciò

    1. Salve Stefania!
      Guarda non essendo io un medico, ma semplicemente un’appassionata di beauty e makeup, non posso esprimermi in merito. Sicuramente una o più componenti presenti all’interno del prodotto in questione, ti creano questa brutta reazione allergica. Sarebbe il caso di parlarne con un medico, più che chiedere in rete.
      Mi dispiace di non poterti aiutare.

  2. Ciao! ^^
    Questo tuo articolo capita proprio ad hoc, ho proprio intenzione di acquistare lui non appena termino il mio. Ho bisogno di un prodottino leggero e che fornisca idratazione ma allo stesso tempo non mi unga visto che ho anche io una pelle mista. Concordo con te, trovare un siero con un inci così buono a buon prezzo è davvero un’impresa!(: Quello all’olio di Argan lo sta usando mia mamma ( lei ha una pelle normale) e si sta trovando molto bene, è li sulla mensola che mi guarda quasi quasi lo provo XD un bacio

    1. Non so Vale, dalle mie parti Tigotà non c’è U_U Io l’ho comprato da Acqua&Sapone. Se lo provi fammi sapere perché merita 😉
      :-*

  3. Eccomi eccomi!!hai parlato di siero all’aloe di omia ?presenteeeee…
    Condivido tutto quello che hai scritto,ma per il discorso sul contorno occhi preferisco quello de i provenzali alla rosa,il pack mi piace,ma quando arriva alla fine non riesco a prendere il prodotto ,devo metterlo a testa in giù, ma con le dita faccio comunque fatica…ora vorrei provare anche io quello all’argan ,e credo che sia un pelino più “strong”…baci cara

    1. Franci!!!
      Boh a me il contorno occhi è piaciuto, ma non mi ha lasciata così senza parole da pensare di ricomprarlo sinceramente. Come lo metti giù? Hai aperto la confezione?! Io volevo farlo, ma mi è sembrata una cosa proibitiva XD
      Un bacione a te :-*

  4. sembra davvero un ottimo prodotto (ha un INCI ottimo!) e lo terrò in considerazione per un futuro acquisto, al momento ho già due sieri da terminare! :/

    1. Sì Flavia, a me è piaciuto moltissimo. Non vedo l’ora di provare la versione all’olio di argan *_*
      No no termina prima gli altri due, è un peccato dover cestinare i prodotti prima di terminarli 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.