Salve gente!

Oggi voglio parlarvi del roll-on contorno occhi illuminante Yves Rocher, della linea Sérum Végétal. Prima che qualsiasi venditore/venditrice venga a difendere il prodotto/brand a spada tratta con commenti che fanno dubitare sulle mie capacità di giudizio, vi invito a cliccare qui, così che possiate capire come e perché scrivo le mie recensioni. Terminato il momento polemico, ritorniamo a scrivere in toni pacati, così che io vi possa parlare di questo roll-on.

Dunque ho acquistato questo contorno assieme ad altre cose che mi servivano perché avevo quasi terminato quello che utilizzavo. Ho optato per il roll-on illuminante perché ho la pelle molto sottile nella zona del contorno e se risulta disidratata si nota immediatamente. In passato avevo già provato un contorno occhi idratante del brand e mi era piaciuto, ma le mie esigenze (ora che i 30 si avvicinano) sono cambiate. Ho bisogno di qualcosa che sia idratante, ma non troppo pesante, specialmente sotto al trucco e che abbia un’azione antirughe perché l’età avanza, ma le rughe preferirei arrivassero più tardi possibile.

Il roll-on illuminante è racchiuso in uno scatolino di cartone bianco, con dettagli color pesca, caratterizzanti i prodotti illuminanti della linea Sérum Végétal.  Sullo scatolino sono riportate le varie informazioni  (INCI, scadenza, risultati e consigli d’uso). All’interno troviamo il tubetto in plastica morbida, caratterizzato dagli stessi colori dello scatolino. Il tubetto, è tenuto ben chiuso da un tappo a vite color pesca, molto saldo. Essendo tutto in colori opachi e pieni, non è possibile vedere quanto prodotto resta all’interno, neanche controluce.

Tolto il tappo, si può notare l’applicatore. Non si tratta del classico beccuccio, bensì di un roll-on dotato di tre sferette metalliche rotanti. Queste rendono l’applicazione più rapida e pratica e, se si mette il prodotto in frigo come consigliato, ancora più fresca. Tra le tre sferette, è presente un piccolissimo foro, da cui esce appunto il prodotto.

Prima di continuare con le altre caratteristiche, vi lascio l’INCI.

Aqua, Methylpropanediol, Glycerin, Isononyl isononanoate, Caprylic/capric triglyceride, Sesamum indicum seed oil, Centaurea cyanus flower water, Betaine, Aphloia theiformis leaf extract, Phenoxyethanol, Inositol, Carbomer, Behenoxy dimethicone, Escin, Ethylhexylglycerin, Caffeine, Allantoin, Tocopheryl acetate, Sodium hydroxide, Glyceryl acrylate/acrylic acid copolymer, Methylsilanol carboxymethyl theophylline alginate, Tetrasodium EDTA, Mesembryantemum crystallinum extract, Rutin, Sodium benzoate, Citric acid, Potassium sorbate, Tocopherol.

Il contorno occhi vero e proprio ha una profumazione fiorita, non troppo forte e per niente resistente, ma vista l’area meglio così. La consistenza è particolare, ero convinta sarebbe stata cremosa. In realtà ha la consistenza più simile a quella di un gel di colore bianco lattiginoso.

Per quanto riguarda l’assorbimento, impiega un po’. Ho provato variando anche le quantità applicate, ma il risultato è più o meno sempre lo stesso. Ci vuole del tempo perché si assorba completamente e, anche una volta asciutto, si sente la pelle leggermente unticcia. Questo fa sì, che anche le performance dei prodotti applicati successivamente ne risentano. Con gli stessi primer utilizzati anche sopra altre creme per il contorno occhi, notavo una tenuta decisamente inferiore degli ombretti. A volte, mi ritrovavo con l’ombretto nella piega dopo neanche 3 ore. I primi tempi avevo accusato il primer, in realtà poi facendo vari esperimenti, mi sono resa conto che era dovuto alla crema.

In ogni caso le azioni che promette questo contorno occhi sono: attenuare le occhiaie, sgonfiare le borse e ridurre rughe e rughette. Per quanto riguarda le borse posso esprimermi poco perché non ne soffro mai, se non in rari casi in cui dormo pochissimo e al mattino mi ritrovo con gli occhi gonfi. Mi soffermerò quindi su occhiaie e rughe.

Dopo un mese continuativo di utilizzo del prodotto (ad oggi, me ne resteranno  sì e no 10 applicazioni), mattina e sera, posso dire che non ho riscontrato alcun cambiamento. Mi dispiace doverlo ammettere, anche perché riponevo una certa speranza in lui. Le mie occhiaie non sono state affatto attenuate e, pur non avendo rughe, ma lineette dovute alla pelle sottile, non ho riscontrato neanche la loro riduzione. Il mio contorno occhi si può definire ancora giovane, certo non è quello di una quindicenne, ma neanche quello di una cinquantenne. Se questo prodotto promette di ridurre rughe e rughette e non ci riesce sul mio contorno occhi, che ripeto non ha rughe e rughette vere e proprie, come dovrebbe agire su chi le ha davvero?! Giusto per farvi capire, qui c’è un mio look scattato con reflex e potete osservare il mio contorno.

L’azione idratante e “riempitiva” è osservabile solo nell’arco delle prime due ore che si è messo il prodotto. Dopodiché la pelle ritorna ad avere il suo aspetto naturale, con lineette in evidenza. Altra cosa che ho riscontrato è che, mi rende gli occhi un po’ più sensibili. Mi lacrimano più facilmente, specie la sera quando ne applico in quantità maggiori in modo che abbia tutta la notte per agire.


SCHEDA PRODOTTO

  • NomeRoll-on contorno occhi illuminante Yves Rocher
  • Reperibilità: presso presentatrici e negozi del brand
  • Quantità: 15ml
  • PAO: entro ottobre 2018 (non c’è il simbolo del barattolo vero e proprio)
  • Prezzo: 16,95€, preso in offerta a 12,95€
  • Pro: pack comodo
  • Contro: reperibilità, altera la durata del makeup per via dell’assorbimento, non fa quello che promette, mi ha reso gli occhi più sensibili

Mi sono sforzata in tutti i modi per farmelo piacere, ma davvero non ci sono riuscita. Si limita ad idratare l’area, ma non ho visto alcuna riduzione dei miei lievi segni, né delle oJcchiaie. Inoltre, il fatto che non si asciughi mai del tutto e che mi abbia sensibilizzato gli occhi, non mi è piaciuto per niente. Ovviamente non lo riacquisterò, non l’ho trovato performante.

Voi avete provato questo contorno occhi? Che ne pensate? E’ andata male a me o è proprio lui ad essere una sòla? Fatemi sapere 😉