Ho sentito così tanto parlare positivamente dell’eye care cream Martina Gebhardt, che non ho potuto fare a meno di cascarci anch’io. Non a caso lo scorso anno era finito tra i miei prodotti prova e come vi ho mostrato qui, ho finito per acquistarla nel corso del 2017. Se siete fedeli lettori di questo blog, già saprete se mi è piaciuto o meno visto che ne avevo parlato già nel post sui top ed i flop del 2017. Se invece è la prima volta che capitate di qui, vi spiegherò tutto in dettaglio in questa review.

In molti lo ritengono il dupe economico dell’avocado creamy eye tratment di Kielh’s. Onestamente non avendolo provato, non saprei dirvi se è effettivamente così. Sta di fatto che vedendo l’INCI di quello Kielh’s, pare ci siano più ingredienti “rossi”, ma anche più ingredienti umettanti che vanno a favorire l’idratazione oltre che il nutrimento.

L’eye care è racchiuso in un barattolino di vetro/ceramica bianco (onestamente non ho ben capito se sia l’uno o l’altra) su cui ci sono degli adesivi su cui sono riportate tutte le informazioni. Il tappo a vite invece è in plastica bianca. Per quanto riguarda la resistenza ho un po’ da ridire in merito. Mi è caduto un paio di volte e alla terza volta il tappo mi si è sfasciato in vari pezzi, lasciando una porzione del barattolo scoperto, per cui ho dovuto trasferire tutto il prodotto in un altro barattolino, per evitare che andasse a male.

La crema è densa e compatta, molto corposa di colore giallo-verdino. L’odore è particolare, ma non saprei davvero a cosa associarlo. A me sembra burro misto plastilina, mentre a mia sorella ricorda qualcosa di fiorito. Come vedete è impossibile da descrivere. In ogni caso si percepisce solo avvicinando di proposito il naso al barattolino. Il colore e la consistenza pastosa e unta è dovuta alla quantità di oli e burri presenti tra cui olio d’oliva e d’avocado, burro di karité e così via. Come sempre vi lascio l’INCI completo.

Aqua, Olea europaea fruit oil, Persea gratissima oil, Lanolin, Rosa damascena flower water, Citrus aurantium amara flower water, Cera alba, Butyrospermum parkii butter, Theobroma cacao seed butter, Tocopherol, Sambucus nigra root extract, Magnolia officinalis bark extract, Camelia sinensis leaf extract, Spagyrische essenz von rosa damascena flower extract, Gold, Silver, Sulfur.

Ne basta pochissimo da applicare sul contorno occhi in modo da idratare tutta la zona. Vista la presenza di vari burri ed oli non si assorbe rapidamente e anzi, lascia la zona lucida finché non si è assorbito da solo dopo varie ore. Ne consegue che l’eye care non è un prodotto da utilizzare quando si è di fretta la mattina. Piuttosto è un prodotto da utilizzare varie ore prima di truccarsi o se sapete di dover rimanere in casa e non vi infastidisce vedere la zona lucida. Oppure per la routine serale sia da usare normalmente, che come impacco.

Veniamo ai risultati. Inizialmente il fatto che fosse un contorno occhi pesante e che rimanesse lucido mi disturbava un po’. Ma si può dire che questa cosa è valsa solo per la prima applicazione. Dopo aver visto i risultati il mattino seguente, qualsiasi fastidio è sparito. Al mattino, mi sono svegliata con il contorno occhi piallato. Tenete conto che io non ho rughe molto evidenti, ho leggere linee d’espressione e la pelle sottilissima e secca, per cui con il trucco la cosa si evidenziava. Da quando utilizzo questa cremina, la cosa si è attenuata un sacco.

Dopo mesi di utilizzo, mi rendo conto di avere un contorno occhi nettamente migliorato rispetto a quando ho iniziato ad utilizzarlo.  Non ho fatto foto, perché davvero non avevo idea fosse così valido, ma credo che se avessi fatto il prima e dopo l’avreste notato senz’altro anche voi.


SCHEDA PRODOTTO

  • Nome:  Eye Care Cream Martina Gebhardt
  • Reperibilità: presso rivenditori online del brand come Maquillalia ed Eccoverde
  • Quantità: 15ml
  • PAO: 03/10/2018
  • Prezzo: 10-12€ circa a seconda del rivenditore
  • Pro: ottimo potere nutriente ed idratante, ne basta pochissimo per tutta la zona oculare, va a piallare il contorno occhi, con il makeup si notano meno le linee d’espressione e le rughette da disidratazione
  • Contro: non è a rapido assorbimento, non può essere utilizzato poco prima di truccarsi

Insomma, credo si sia capito che amo questo prodottino. Credo che non appena lo terminerò andrò in crisi e lo riacquisterò per come risulta performante su di me e la mia zona oculare.

Voi l’avete provato? Che ne pensate? Che prodotto state usando per il contorno occhi ultimamente? Fatemi sapere 😉