[Review] – Balsamo struccante High Performance Dermolab

Salve gente!

Oggi vi parlo del balsamo struccante high performance Dermolab, prodotto dai laboratori Deborah. Ho deciso di dire la mia in merito, visto che si tratta di un prodotto di cui ho letto quasi solo pareri negativi. In realtà, già prima di vederlo in offerta e decidere di provarlo, Elsa (Like a candy shop) sul suo canale non ne parlava in maniera entusiasta, anzi. Dopo averlo acquistato ho anche letto altre review di ragazze che ne parlavano in maniera negativa, tra cui anche Marzia (Il Barbatrucco della Mokarta). Dopo quel tripudio di recensioni negative l’entusiasmo era andato scemando, ma sarà stata così negativa anche per me l’esperienza?!

Prima di svelarvelo parliamo un po’ del pack e di come si presenta il balsamo. Il balsamo struccante è racchiuso in un barattolone di plastica bianca con scritte nere e tappo a vite cangiante bianco/rosa. Svitando il tappo si riesce a percepire l’odore, non proprio piacevole visto che sembra plasticoso (se un bambino può dire petaloso, io posso dire plasticoso).

La consistenza è quella di un balsamo solido, dalla consistenza più o meno morbida a seconda delle temperature. Avendolo acquistato lo scorso aprile, quando faceva più freddino, la consistenza era più compatta. Man mano che le temperature si alzano diventava più morbido fino a diventare in buona parte liquido ad agosto. Ora che le temperature sono in calo (con mia somma gioia), sta addensandosi di nuovo.

Per quanto riguarda gli ingredienti, non si tratta di un prodotto verde, pur essendo privo di parabeni. Inoltre pare che la formula sia a base di Hyaluroni acid nano vector per idratare la pelle in profondità, ma su questo non mi esprimo visto che dopo averlo utilizzato preferivo comunque lavare il viso adeguatamente. In ogni caso vi lascio l’INCI.

Paraffinum liquidum, Ethylhexyl palmitate, Hydrogenated palm kernel glycerides, Hydrogenated coconut oil, Glyceryl behenate, Synthetic wax, Sorbeth-30 tetraoleate, Polysorbate-60, Limnanthes alba seed oil, Hydrogenated palm glycerides, Heliantus anuus seed oil, Butyrospermum parkii butter extract, Sodium hyaluronate, Benzyl salicycate, Butylene glycol, Butylphenyl methylpropional, Caprylyl glycol, Hexylene glycol, Hydroxycitronellal, Linalool, Parfum, Phenoxyethanol, Silica, Dimethyl silylate, Tocopherol.

L’azienda per l’utilizzo, suggerisce di massaggiarlo su viso ed occhi e di rimuoverlo con abbondante acqua tiepida. In realtà, anche se dalle mani va via con una certa facilità, preferisco usare un detergente assieme all’acqua, anche perché la rimozione dal viso non è semplicissima. Specialmente con le alte temperature, era necessario fare due passate di detergente. Era come se, essendo più liquido, aderisse meglio alla pelle e ciò rendeva più ostica la rimozione.

Per quanto riguarda il potere struccante, l’ho trovato molto valido. Il trucco viso viene rimosso con estrema facilità, come anche quello labbra. Quello occhi – ma considerate che io amo abbondare con il mascara – è un pelo meno rapido, ma comunque molto efficace, anche con i prodotti waterproof. La cosa che mi piace di più in assoluto è la delicatezza, infatti, da quando lo uso per rimuovere il makeup occhi, ho notato che non perdo più ciglia o al massimo un paio quando ritorno ad utilizzare l’acqua micellare quando sono troppo stanca per usare il balsamo.

Non è un prodotto dall’utilizzo rapido. Bisogna prendersi del tempo per massaggiare bene viso, occhi e labbra e poi rimuoverlo. Non mi ha mai creato problemi di brufoletti o pelle secca come riscontrato da altre persone. L’unica cosa che ho trovato più fastidiosa, è la vista appannata. Devo dire che mi è capitato di aprire gli occhi mentre lo avevo su e non vedevo granché, fortunatamente non mi ha mai provocato bruciore. La vista appannata comunque non dura molto.


Scheda Prodotto

  • Nome: Balsamo struccante high performance Dermolab
  • Reperibilità: negozi specializzati in cura della persona
  • Quantità: 150ml
  • PAO: 12M
  • Prezzo: 8-9€, trovato in offerta a 5,90€
  • Pro: facilità di rimozione del makeup, non irrita o secca la pelle, non fa cadere le ciglia, rimuove bene anche il trucco waterproof, non brucia gli occhi
  • Contro: appanna la vista, non basta l’acqua per rimuoverlo, con il caldo è più difficile da gestire, non è rapido come metodo di struccaggio, odore

Ok, questo è tutto. Sentivo la necessità di spezzare una lancia in favore di questo prodotto. Ne ho letto davvero tante cose negative, ma tra gli struccanti ho di sicuro provato prodotti peggiori. Non vedo perché demonizzarlo in maniera così eccessiva, ecco. Fa il suo sporco lavoro più che bene. Certo va rimosso con un detergente, ma non mi sognerei mai di rimuovere uno struccante oleoso solo con acqua. Non lo faccio con l’acqua micellare, figuriamoci con un prodotto simile.

Voi conoscete questo prodotto? Che ne pensate? Avete mai provato un balsamo solido per struccarvi? Qual è il vostro preferito? Fatemi sapere 😉 

6 commenti

  1. Io non ero nemmeno a conoscenza dell’esistenza di questo prodotto 🙂
    Ho ancora parecchie confezioni di struccanti da terminare ma, in futuro, mi piacerebbe tanto provare una tipologia di questo tipo. E la mia scelta potrebbe ricadere sul Cleansing Balm alla camomilla di The Body Shop 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.