Salve gente!

E’ stato un Settembre strano quello che è appena terminato. Sono riuscita a riprendere il blog come volevo portandomi avanti con i post (anche se ho già perso il filo per i post di Ottobre), ma al tempo stesso mi sembra che sia trascorso in fretta e di aver concluso poco. Capita anche a voi ogni tanto? In ogni caso dal punto di vista cosmetico, sono stati tanti i prodotti terminati, per cui inizio subito onde ammorbarvi troppo a lungo. E credetemi, sarà un post lungo…

Prodotti Full Size

DSC_0490

Detergente viso e mani Dermomed Olio di Argan. Oltre ai soliti bagnodoccia di cui vi parlo spesso nei post dei terminati, ho avuto modo di provare questa mega confezione di detergente viso e mani. Mi sono trovata piuttosto bene, infatti, ne sto già utilizzando una seconda confezione. E’ pratico per tutta la famiglia, è economico e facilmente reperibile. Non mi secca la pelle, anche se io ho comunque sempre l’esigenza di applicare siero o crema viso.

Doposole Prolungatore Yves Rocher. Ormai non lo producono più, non so perché e questo era una rimanenza dello scorso anno. Visto che al mare la scorsa estate ci sono andata poco e niente, non l’ho utilizzato moltissimo, se non a Settembre in cui mi sono concessa un po’ di mare. In pratica contiene un po’ di autoabbronzante all’interno in modo che l’abbronzatura resti intensa più a lungo. Nel mio caso non ho potuto notarlo visto che bianca ero e bianca sono rimasta, ma mi piace perché idrata e lenisce la pelle arrossata.

48H Attivatore d’abbronzatura Ylatì. Avevo ricevuto questo prodotto assieme agli altri che vi avevo recensito, grazie allo speciale Natale blogger. Per ovvi motivi non ho potuto utilizzarlo prima. L’ho trovato piacevole da utilizzare. Io in generale lo applicavo sulle braccia anche nei giorni prima di andare in montagna per far sì che la pelle fosse ben disposta, infatti ho notato che non mi veniva fuori l’eritema. Al contrario, se non lo usavo mi veniva. Il profumo era paradisiaco, di tiaré. La consistenza era densa, ma facile da stendere e di rapido assorbimento. Dopo averlo applicato sentivo la pelle morbida e profumata, inoltre, nelle ore successive ho notato che la pelle risultava più uniforme e anche il giorno dopo la pelle risultava bella morbida ed idratata. A me è piaciuto tantissimo e lo ricomprerei.

Strisce depilatorie viso e bikini Cera di Cupra. Acquistate come sostitute di quelle Depilzero all’olio d’argan, ma me ne sono pentita subito. Sono stata tentata dal prezzo conveniente e dalla voglia di cambiare, ma niente non sono riuscita ad andarci d’accordo. Nonostante si tratti di depilazione a freddo, avevo bisogno di scaldare le strisce con il phon altrimenti la cera non aderiva. Dopo lo strappo, i peletti più spessi tendevano a rimanere lì dov’erano per cui mi toccava armarmi di pinzetta. Non le riacquisterò, infatti ne ho già comprate di un’altra marca.

Dischetti struccanti Almacotone. Acquistati da madreh, ma non mi sono dispiaciuti per niente. Nonostante l’assenza di bordi saldati, cuciti o come volete definirli voi, non si sfaldavano affatto. Se li ritrovo li acquisterò sicuramente, purtroppo per ora dovrò utilizzare nuovamente i Lycia, visto che madreh ha deciso di farne nuovamente scorta.

Latte idratante Garnier Oli Meravigliosi. Di questo sarà forse la terza confezione che faccio fuori, per cui capirete che mi piace sul serio. In ogni caso ve ne avevo già parlato in una review, per cui per maggiori informazioni potete cliccare qui.

Profumo K e profumo W. Mi sono stati inviati per dei sondaggi online di alcuni mesi fa, ma non li avevo terminati all’epoca. Non posso dirvi granché al riguardo, ma c’erano e quindi ce li ho infilati.

Trousse PUPA Bijoux e Trousse Bottega Verde. Mancano in foto perché mi occupavano troppo spazio e ho preferito cestinarle ad inizio mese, visto che presa dall’entusiasmo dopo aver letto questo post di Drama&Makeup, mi sono messa a far pulizie nel reparto cosmetico. Giacevano inutilizzate da troppo e ormai gli ombretti che c’erano all’interno avevano iniziato ad emanare un odore poco incoraggiante.

Sample vari

DSC_0489

Dream Satin Liquid Maybelline. Ricevuti lo scorso anno per posta, dopo averne fatto richiesta. Li ho fatti fuori entrambi e vi dirò, confermo le parole dette su Fb. Mi hanno stupita in primis per la colorazione, che si fondeva con la mia pelle. Poi, l’effetto sul viso era davvero bello, leggero, ma coprente e luminoso al tempo stesso.

They’re Real Push-up Liner Benefit. L’idea di un eyeliner cremoso in penna, non è affatto male, ma per me andrebbe migliorato. Vi ho già spiegato come si comportava qui, per cui non mi dilungo oltre.

Normaderm Total Mat Vichy. Questo campioncino mi ha fatto scoprire un prodotto che non conoscevo, ma soprattutto mi ha fatto scattare il pensiero che potrei acquistarlo. Lasciava la pelle idratata, ma al tempo stesso opacizzata a lungo e vi avevo già accennato qualcosa qui.

Anti-age Lifting Bodycream Collistar. Al contrario del precedente, di questo ho pensato che non lo acquisterò mai. Non mi piaceva l’odore e, nonostante mi piacesse il fatto che si asciugava in fretta, non idratava affatto la pelle.

Crema intensiva anti-smagliature Collistar. Ovviamente per vedere un’azione anti-smagliature avrei dovuto utilizzarne un barattolo, per cui non posso esprimermi in merito.

Crema Energizzante da giorno Clarins. Altro campioncino viso che mi è piaciuto un sacco. Aveva un profumo che ricordava i Fruttolo all’albicocca (che nostalgia), si assorbiva in fretta e lasciava la pelle morbida, idratata e non lucida a lungo.

Idraderm pomata Naturopodia. Pensata per pelli particolarmente secche, specie quella dei piedi. Io non ho capito se mi piaceva o meno, perché appena messa sembrava che i piedi fossero rinati, oltre ad avere un odore fresco di limone misto a menta che la rendeva ancora più piacevole. Quello che non mi è piaciuto è il fatto che poi i piedi sembrava fossero più secchi di prima.

Cestinati

DSC_0487

Profumo Yodeyma Mythique. Al contrario di Celebrity, dupe del ben più famoso La Vie est Belle Lancome, questo non mi è piaciuto per nulla. Ormai lo avevo da un paio d’anni e giaceva inutilizzato, per cui ho deciso di cestinarlo visto che non piaceva a nessuno.

Ombretto Essence Wild at Heart. E’ stato il mio primissimo acquisto Essence, ma avevo deciso di polverizzarlo (come si può vedere dalla foto)  per renderlo più scrivente. Era un tono di blu bellissimo, ma decisamente poco durevole e poco scrivente. Visto l’arrivo del bellissimo Camden Town, mi sono decisa a cestinarlo finalmente.

Metal Glam Eyeshadow Essence n°01 Gotta Have e n°03 Dressed Up. Altri reperti storici che risalgono ai miei primi acquisti Essence. Il bronzo mi piaceva davvero un sacco, ma li ho cestinati perché ormai avevano un cattivo odore e non avevo voglia di rischiare.

Smalto Essence n°78 Blue Addicted. L’ho adorato tantissimo. Era uno dei miei smalti estivi preferiti, ma ormai era giunta la sua ora visto che era diventato impossibile utilizzarlo.

Smalto Olga. Cimelio di un viaggio di mia sorella a San Gimignano, venduto in una botteghina del post. Il colore era bellissimo e si comportava anche bene, ma anche per lui era giunta l’ora di essere cestinato.

Ce l’ho fatta! Finalmente questo post interminabile è finito. Spero solo di non avervi ammorbati troppo. Voi cosa avete terminato? Abbiamo qualcosa in comune? Fatemi sapere 😉

b1c7d9da877d9667bccd07e47f827905