Come ogni inizio/fine mese, è arrivato il tempo di parlare dei prodotti terminati del mese. Io ve lo dico già da adesso. Il mio progetto smaltimento sta andando alla grande. Sto terminando prodotti come se non ci fosse un domani. Mi sto impegnando sul serio a terminare cose più vecchiotte per far spazio alle nuove. E soprattutto non sto acquistando nulla, se non cose necessarie come crema, fondotinta e cose di questo tipo. E comunque le acquisto solo quando quelle che ho stanno per finire. Sono diventata proprio brava gente.

Contorno occhi Cure Solution Yves Rocher. Da quando ho iniziato ad approcciarmi ai contorno occhi, sono alla ricerca di quello perfetto. Non che io cerchi la fonte dell’eterna giovinezza e invece sì, ma quanto meno che idrati come si deve. Questo, dotato di rollo-on era pratico da usare e di rapido assorbimento, ma non mi è piaciuto granché. Conteneva delle perlescenze che dovevano illuminare l’area, ma a me andavano solo in giro per la faccia. Per di più essendo verdino, se non lo si faceva assorbire bene nell’immediato, faceva una patina verdina per niente bella esteticamente.

Crema fluida all’olio d’argan Leocrema. Mia madre prima o poi smetterà di acquistare cose che poi abbandona e cede a me, voglio crederci. In ogni caso, questa crema per me è un nì. Idratare idrata, ma ci vuole un po’ per assorbirsi, specie se si sbagliano le dosi. Poi l’odore l’ho trovato troppo pungente.

Natural powder Astra n°33. Sì, una cipria e per di più full size. Di solito i prodotti di makeup sembrano sempre rigenerarsi la notte, ma questo mese no. Ho finito questa cipria che all’epoca non trovavo male, ora ne sto utilizzando un’altra ancora più economica e la sto preferendo. In ogni caso, per saperne di più su questa Astra, vi conviene leggere la review che le ho dedicato.

Liner twins Maybelline n°03 Nugget. Mi ero ripromessa che l’avrei terminata, o quanto meno di terminare la metà marrone. Quella oro ero già certa che non ce l’avrei mai fatta. Il problema è che per terminarla ho fatto correre qualche rischio ai miei poveri occhi. Non aveva cambiato colore, né odore per cui la utilizzavo tranquillamente. Le prime due-tre volte non ci avevo fatto troppo caso, ma alla quarta sì. Ogni volta che la usavo, fuori o dentro l’occhio, mi si creavano delle pustoline doloranti nella rima inferiore. Quando ho collegato il tutto è finita dritta nel cestino.

Dischetti morbido strucco Lycia. Sempre la solita storia, mia madre li acquista e io li devo terminare. Questa volta, però ho giocato d’anticipo, in un giro da Eurospin ho acquistato quelli Fior di Magnolia che mi sembravano fatti bene. Ora devo solo terminare un’altra confezione di quelli Lycia.

Better than sex mascara Too Faced. Uno dei mascara più chiacchierati dal popolo delle makeup addicted da anni. A me è piaciuto, ma non mi ha fatto gridare al miracolo più di tanto, visto che ha iniziato a seccarsi in fretta. Per di più dopo un paio di mesi, appena lo mettevo mi si sgretolava sulle guance. Qui la review.

Trattamento intensivo riparatore viso L’Erboristica. Ottimo come trattamento serale, ma troppo pesante per usarlo di giorno. Usato come trattamento alla sera prima di andare a dormire, mi lasciava la pelle morbida, distesa e compatta. Ve ne ho parlato qui.

Pro.Conceal HD L.A.Girl Light ivory. Ne ho già un altro tubetto di scorta, e la cosa dovrebbe farvi capire che mi è piaciuto. E anche tanto. Uno dei migliori correttori che abbia mai provato, con una ottima coprenza e durata. Qui trovate maggiori info.

Struccante bifasico Fior di Magnolia. Dopo averne sentito parlare benissimo svariate volte, ho voluto provarlo anche io. E’ efficace e super economico, ma non mi ha conquistata. Preferisco l’acqua micellare bifasica Garnier. In ogni caso ne ho una seconda confezione da terminare e poi proverò altro.

Gli Assenti

Categoria sempre presente ormai per la mia rimbambitaggine.

Crema piedi Foot Works Avon. Crema per i piedi acquistata da madreh, che poi ha abbandonato ed io ho adottato. La consistenza era molto pastosa, ma l’odore mentolato e fresco e il potere idratante ne valevano la pena. L’ho terminata fino all’ultima goccia perché mi faceva i piedini morbidissimi. Al momento non la riacquisterò, perché ho già acquistato altro.

Blush trousse Deborah Flowers. Sì, avete letto bene gente. Ho ufficialmente terminato un blush. All’inizio non ci credevo neanche io. Ora sto cercando di terminare la terra di questa trousse e poi posso anche buttarla con un triplo salto carpiato nel cestino. In realtà ci sono anche degli ombretti all’interno, ma dire che fanno pena è riduttivo.

Crema corpo naturale L’Erboristica. Ottima crema corpo, idratante, dal rapido assorbimento. Non la riacquisterò, perché ho già altri prodotti da terminare che mi aspettano.

Bagodoccia Dove Burro di karitè e vaniglia. Niente di particolare da dire, lava bene, ha un ottimo profumo. Al momento ho altre confezioni giganti di bagnoschiuma da terminare per cui non penso che lo riacquisterò a breve.

E questo è quanto gente! Ho terminato parecchie cose e sono proprio soddisfatta di come sta andando il mio PSP. Voi cosa avete fatto fuori in questo periodo? Abbiamo qualcosa in comune? Fatemi sapere 😉