Salve gente! Oggi vi parlo della box Maybelline Spring Edition, ricevuta lo scorso aprile. Se mi seguite anche su Instagram e Facebook, sicuramente già avrete visto il contenuto e mi avrete sentito dire qualcosa in merito alle prime impressioni sui prodotti. In ogni caso sono qui a parlarvene in dettaglio per quanto mi è possibile. Se vi foste persi la Winter Edition, cliccate qui.

 Maybelline Spring Edition

I dettagli della box Maybelline Spring Edition, sono molto simili a quelli della precedente. Una scatolina nera, arricchita da un nastrino bianco con il nome del brand. Il disegno sulla parte superiore della scatola, è lo stesso della Winter Edition, ma a tema primaverile. Troppo carina! Anche questa credo che la terrò e la riutilizzerò.

All’interno ho trovato sia la cartolina con la breve descrizione dei prodotti, che i prodotti stessi. In particolare questa volta è toccato a due Masterdrama Lightliner, due fondotinta FitMe! Matte+Poreless ed il Superstay Matte Ink nella colorazione 25 Heroine. Gli swatches dei prodotti li inserirò tutti a fine post.

Masterdrama Lightliner 05 Highlight Bronze & 10 Gold Light (4-5€)

Della gamma dei prodotti Maybelline, le matite occhi Masterdrama lightliner, sono quelle meno chiacchierate. Non ne capisco il motivo, visto che mi hanno colpito davvero positivamente. Il pack è essenziale, ma richiama alla perfezione lo scopo per cui sono nate queste matite: illuminare. Si tratta di matite occhi dalla mina automatica. Sono dotate di un corpo bianco perlescente con scritte nere. Il tappo invece è del colore della mina, il che le rende anche facilmente identificabili. La mina in entrambi i casi è morbida e scrive bene già alla prima passata.

Le Masterdrama lightliner nascono come matite illuminanti: per illuminare l’angolo interno dell’occhio o la rima interna. Maybelline indica tra i plus di queste matite la lunga tenuta e brillantezza ed il fatto che non sbavino. Non posso che concordare al 100% con quanto sostenuto da Maybelline. Credo che con queste matite si siano superati. Hanno una tenuta pazzesca nella waterline ed anche utilizzate per illuminare l’angolo interno.

Sulla palpebra mobile, all’interno Gold Light e all’esterno Highlight Bronze.

Le ho provate in vari contesti, anche come ombretto sulla palpebra mixandole e una volta fissate, non si schiodano da dove sono. Anche usate come ombretto e senza fissarle con un altro in polvere sopra non vanno a depositarsi nelle pieghe. Ciò le rende quindi anche delle ottime basi ombretto. Nella rima interna donano un sacco di luce e si mantengono brillanti a lungo senza provocare irritazioni.

La colorazione 05 Highlight Bronze è un bronzo luminoso, ma niente in confronto alla 10 Gold Light. Quest’ultima è un oro freddo luminosissimo sia sulla palpebra che nella rima interna. Piccola tips: usate sulla palpebra come ombretti non vanno sfumate perché perdono in pigmentazione, ma stese con la matita tranquillamente. In questo modo sembra di avere su degli ombretti.


SuperStay Matte Ink 25 Heroine (7-12€)

Tra le altre novità ricevute nella Maybelline Spring Edition c’era il Superstay Matte Ink nella colorazione 25 Heroine, che più che primaverile definirei estivo. Sono stata felice di poterlo provare perché questi rossetti liquidi chiacchieratissimi mi incuriosivano parecchi, ma non li avevo ancora provati. In questo modo ho potuto farmi un’idea sulle performance.

Il pack è lineare e pulito, in plastica con tappo bianco e corpo che richiama il colore del rossetto. Per evitare comunque di sbagliarsi nella parte superiore del tappo c’è un bollino con scritti nome e numero del rossetto. L’unica cosa che mi disturba un po’ è non poter vedere il rossetto all’interno, ma queste sono mie fissazioni.

L’applicatore è diverso da quello dei classici rossetti liquidi, pur essendo in spugna. E’ floccato, con un foro nella parte centrale che “raccoglie” il prodotto. L’estremità superiore è appuntita, il che dovrebbe rendere l’applicazione e la definizione dei contorni più semplici. In realtà, soprattutto le prime volte, ho avuto non poche difficoltà essendo abituata ad altri applicatori. Prendendoci la mano comunque le cose migliorano.

L’odore è delizioso, vanigliato e dolce. La texture è cremosa e impiega 4-5 minuti ad asciugarsi completamente diventando totalmente opaco e dal finish vellutato. Mi è capitato che in alcuni punti ce ne finisse un po’ di più e in quei punti tendeva a non asciugarsi del tutto. Il risultato di questo è che a contatto con fazzoletti, bicchieri, pelle tendeva a trasferirsi. In realtà stando attenti in fase di stesura, si asciuga completamente e pur rimanendo un po’ sticky, non si trasferisce.

La tenuta è molto buona. Resiste tranquillamente ai pasti non troppo oleosi e alle bevute, svanendo al massimo nella parte più interna del labbro inferiore. Ovviamente in caso di cibi più oleosi tende a svanire. In ogni caso è facilmente ritoccabile.

Heroine, è un rosso-arancio corallo che grida estate. Su di me è decisamente sparato come potete ben vedere. In ogni caso ogni volta che l’ho usato, mi sono stati fatti i complimenti dicendo che si tratta di un bellissimo colore. E concordo, trovo che in estate su una pelle abbronzata starebbe d’incanto.


FitMe! Matte + Poreless 120 Classic Ivory & 130 Buff Beige (6-16€)

Anche in questo caso ero estremamente curiosa di provare questo prodotto Maybelline. Ne avevo sentito parlare tanto, ma non riuscivo mai a beccarlo negli stand. O se lo beccavo erano colorazioni troppo scure. Purtroppo anche in questo caso le colorazioni che mi sono state inviate lo erano. Nella Maybelline Spring Edition erano presenti la 120 Classic Ivory e la 130 Buff Beige. Essendo entrambe troppo scure per me, non li ho usati per uscire, ma li ho comunque testati in casa.

Il pack è di quelli pratici che piacciono a me. Un tubetto in plastica morbida e trasparente che consente di vedere il prodotto con dettagli neri e scritte nere e azzurro metallico. Anche il tappo a vite è nero. Il foro d’uscita del prodotto è molto piccolo. La profumazione è gradevole e leggera, ma non saprei bene a cosa associarla. Il FitMe! Matte + Poreless ha una consistenza liquida, per cui bisogna far attenzione in fase di prelievo. Il finish una volta applicato è totalmente opaco, ma risulta leggerissimo sulla pelle. Non si sente di avere su un fondotinta.

Ho provato ad applicarlo in vari modi per testare l’effettiva capacità di attenuare i pori. E’ un fondotinta che si asciuga subito sul viso, per cui o lo si lavora velocemente o poco per volta. Applicandolo con un pennello a sezione piatta trovo che dia le prestazioni peggiori: i pori e le pellicine vengono quasi accentuati e risulta meno naturale. Con la blender e con le mani risulta più naturale e tende a minimizzare leggermente i pori.

Avendo un finish opaco, non sembra aver bisogno di essere fissato con la cipria. Ed effettivamente senza essere fissato con la cipria si mantiene perfettamente opaco per 4 ore dopodiché inizia a lucidarsi leggermente su naso e fronte. Con la cipria riesce a mantenere anche 6 ore circa. La tenuta, a prescindere dalla cipria, è molto buona. Ogni volta che andavo a rimuoverlo era lì e dovevo insistere abbastanza per  rimuoverlo.

Veniamo alla nota dolente: le colorazioni. La 120 è denominata Classic Ivory, ma di “ivory” ha ben poco. Bene o male i fondotinta che in genere vengono denominati ivory, riescono a fondersi bene con il mio colorito chiaro, in questo caso purtroppo non è così. Tra l’altro la colorazione 130 che in teoria dovrebbe essere più scura, una volta applicata risulta un pelino più chiara della 120. Entrambi subito dopo la stesura ossidano, virando all’arancione. La cosa me li rende davvero importabili.

La cosa purtroppo non è stata notata solo da me, ma anche dalla mia collega Elena (The Elenuccia). Sicuramente quando sarò abbronzata riproverò ad usarli (aggiornerò il post) e/o li mixerò ad altri fondi più chiari.


Swatches Maybelline Spring Edition


Ok. Post chilometrico, ma ci tenevo a scrivervi un post quanto più completo. Non potrei fare una mia classifica precisa, visto che per i fondi e per il rossetto, avrei preferito altre colorazioni. Del rossetto non escludo di acquistarne altre viste le ottime prestazioni. E vi consiglio di cuore di dare un’occhiata alle Masterdrama perché sono matite davvero meritevoli d’attenzione.

Quale di questi prodotti avete già provato? Quali vi incuriosiscono? Che esperienza avete avuto con il fondotinta? Fatemi sapere 😉

I prodotti in questione mi sono stati inviati dall’azienda a scopo valutativo, le opinioni espresse nella review sono frutto della mia esperienza con il prodotto e restano del tutto personali e trasparenti.