Oggi parliamo di correttori gente! Vi parlo un po’ di quelli che possiedo al momento, di come li uso a seconda delle situazioni e via discorrendo. Considerate che nella mia storia con il makeup, ho capito l’importanza di un buon correttore molto tardi. Shame on me! Per quanto riguarda i correttori cremosi in cialda o in stick, quando ero più cciovane li usavo molto più spesso. Con l’avanzare dell’età e con l’attenzione a vari dettagli, ho quasi abolito del tutto questa tipologia del correttore. Tuttavia spenderò qualche parolina anche su quelli. Iniziamo!

Quali sono i correttori che possiedo al momento?! Parto dai più recenti arrivati in casa I. I Liquid Camouflage Catrice li ho acquistati prettamente per curiosità visto che tutte ne parlavano benissimo. Nel dubbio avevo comprato la colorazione 10 Porcellain e la 20 Light Beige. Entrambi hanno fatto breccia nel mio cuore per la loro formula sottile, coprente e a lunga tenuta.

La scorsa estate con i Mineral Days Neve Cosmetics ho acquistato il correttore in polvere libera Yellow. Ci ho messo un po’ a capire come utilizzarlo, ma alla fine ci siamo presi abbastanza. Tornando ai correttori “standard”, un altro è il Pro.Conceal HD L.A.Girl nella colorazione Light ivory. Una menzione d’onore va fatta a questi correttori L.A.Girl, già solo per il numero di colorazioni disponibili.

I più vecchiotti che possiedo, sono il True Match concealer L’Oreal nella colorazione 05 Sable sand e, assenti in foto, i correttori in cialda presenti nella Protection palette Makeup Revolution.

Il Passpartout

Non so voi, ma io spesso mi trovo ad essere in ritardo o avere fretta. In queste situazioni prediligo prendere un solo correttore che riesca a mimetizzare al meglio le mie occhiaie ed i segni di imperfezioni varie. Ecco in tali situazioni mi butto il 99% delle volte sul Liquid Camouflage Catrice 20 Light beige. Per la consistenza e la colorazione che ha, è perfetto per essere sfumato e fissato in fretta. Va a camuffare alla grande le occhiaie (leggere e medie) e le piccole imperfezioni. Poi per la durata che ha, so che posso stare tranquilla a lungo. Sto seriamente rivalutandone l’acquisto, perché non riesco a farne a meno.

In caso di occhiaie più pesanti

Nell’ultimo anno, mi sta capitando spesso di ritrovarmi con le occhiaie belle marcate. Probabilmente perché sto tanto al computer e la notte riposo male. La gioia, proprio. A parte questa piccola parentesi, cosa uso in questi casi? In genere faccio un doppio passaggio. Se le occhiaie sono particolarmente marcate applico prima il True Match Concealer di L’Oreal, che è bello aranciato e successivamente passo sopra un correttore illuminante come il Liquid Camouflage Catrice 10 Porcellain. Se sono medie, mi rivolgo al Pro.Conceal L.A.Girl che ha quella punta di arancio non troppo marcato, che mi può far saltare il doppio passaggio, perché riesce a fondersi bene con la base.

Per illuminare

Per andare ad illuminare la zona delle occhiaie, utilizzo o il Liquid Camouflage Catrice 10 Porcellain o il correttore Yellow Neve Cosmetics. Quest’ultimo, però preferisco applicarlo dopo aver steso in precedenza il correttore (o il fondotinta se sono salva dalle occhiaie) e dopo aver fissato questo con la cipria. Infatti, le prime volte che lo utilizzavo ho notato che, purtroppo se non fissavo prima lo strato sottostante, mi faceva chiazza e un effetto invecchiato per niente bello da vedere. Da solo non riesco proprio ad utilizzarlo: nella maggior parte dei casi risulta troppo leggero per la mia zona occhiaie e al tempo stesso mi fa sembrare il resto del viso troppo rosso. Sperimentato precisamente la scorsa estate al lavoro. Considerate che non ero per nulla abbronzata, nel frattempo mi ero mossa di qui e di là e ad un certo punto un collega mi fa “Mamma come sei arrossata!”. In realtà ero normale, era la zona occhiaia che era sparatissima, ma lui non lo aveva capito.

Il tutto fare per le uscite brevi

Quando devo fare brevi commissioni, quindi non mi interessa essere al top, utilizzo i correttori contenuti nella Protection palette Makeup Revolution. Più che altro per finirli al più presto, però non si stanno rivelando male. Certo sulle occhiaie non sono il massimo in quanto a coprenza e tenuta, però per minimizzare occhiaie leggere e piccole imperfezioni sparse sul viso non sono malaccio se opportunamente fissati.

Per i ritocchi

Ogni tanto mi capita di dover ritoccare il makeup perché devo stare fuori a lungo o perché ho impegni in tempi diversi della giornata. In questi casi, anziché rifare del tutto il makeup in zona occhiaia, preferisco fare dei piccoli ritocchi. In generale per ritocchi fuori casa, preferisco usare il Pro.Conceal L.A.Girl. Prima di tutto perché ha un pack pratico con il pennellino incorporato e non corro il rischio di fare danni e poi la colorazione riesce facilmente a fondersi con il viso. Quando invece devo dare una rinfrescatina al look per uscire di nuovo, opto per il correttore Yellow di Neve. La differenza è notevole perché va ad illuminare tanto la zona e rende lo sguardo molto più fresco anche se sono truccata dalla mattina.

Gli usi alternativi

Quali saranno mai questi usi alternativi?! Niente di sconvolgente eh. Ad esempio quando sono di fretta e non utilizzo ombretti, picchietto un po’ di correttore sulla palpebra per uniformarla il più possibile. Generalmente per questo scopo preferisco utilizzare le colorazioni più chiare quindi o quelle della palette Makeup Revolution o il più chiaro dei Liquid Camouflage. Altro uso alternativo che ho scoperto di recente, invece, è di sfruttarli, sempre sulla palpebra mobile, per rendere più intensi alcuni ombretti più glitterosi. Ultimamente l’ho fatto con Jellyfish di Neve Cosmetics e la differenza di intensità e tenuta è stata lampante.


E questo è tutto gente! In definitiva questi sono i modi in cui utilizzo i correttori che possiedo al momento. Voi avete tanti correttori o ne usate uno per tutte le problematiche? Avete delle tips da passarmi in campo correttori? Fatemi sapere 😉