Crea sito

Recensione libro: Dalla ginnastica pelvica alla ginnastica vertebrale

Dalla ginnastica pelvica alla ginnastica vertebrale” è un libro scritto da Veronika Wiethaler e a differenza di quello che si potrebbe pensare è indirizzato sia agli uomini che alle donne; se vi state chiedendo cosa c’entra la ginnastica vertebrale con quella pelvica, ecco quanto scritto nell’introduzione del libro:

la ginnastica del pavimento pelvico e la ginnastica vertebrale messe in relazione tra loro, traggono un reciproco vantaggio. La salute della schiena migliora notevolmente quando si applica con consapevolezza la conoscenza del corpo e i delicati esercizi del pavimento pelvico, ottenuto attraverso il percorso della ginnastica pelvica ……

LEGGI ANCHE L’App per ginecologi per monitorare le pazienti

Dal capitolo dedicato ai disturbi della colonna vertebrale e gli organi addominali scritto del Dott. Stefan Griesmeyer con alcuni esercizi utili a muovere la spina dorsale al capitolo dedicato all‘anatomia e ai modi di attivazione del pavimento pelvico – che, come contenuto nel libro serve per stabilizzare la spina dorsale e funge anche da contenitore per gli organi situati nel basso addome – (e relativi esercizi) a quello dedicato agli esercizi per rilassare la spina dorsale lombare ricorrendo alla palla.

Conoscendo meglio la nostra anatomia avremo anche una maggiore confidenza con il nostro corpo, un po’ come quando eravamo bambini.

Dalla ginnastica pelvica alla ginnastica vertebrale, Veronika Wiethaler

Morlacchi Editore

IMMAGINI TRATTE DAL DVD CONTENUTO NEL LIBRO IN CUI SI POSSONO TROVARE LE SPIEGAZIONI AUDIO E VIDEO DEGLI ESERCIZI

La pillola anticoncezionale aumenta il rischio di glaucoma

La pillola anticoncezionale aumenta il rischio di glaucoma: questo almeno secondo i risultati di uno studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università della California su oltre 3400 donne. La ricerca avrebbe quindi messo in luce come chi usa contraccettivi orali, come appunto la pillola per un periodo superiore a 3 anni ha il doppio delle probabilità di ammalarsi di glaucoma.

LEGGI ANCHE Pillola contraccettiva: quando è controindicata

Gli esperti quindi consigliano alle donne che usano (o hanno intenzione di utilizzare) contraccettivi orali per tempi lunghi di eseguire delle visite oculistiche periodiche.

Individuati 7 tipi di cancro al seno

Alcuni ricercatori dell’Università di Nottingham sono riusciti ad individuare 7 diversi tipi di carcinoma mammario; i risultati di questa ricerca sono stati pubblicati all’interno del British Journal of Cancer e potrebbe consentire una volta individuato il tipo di cancro della paziente offrire un trattamento personalizzato

LEGGI ANCHE Test del Dna al posto del Pap test

Così facendo si potranno evitare trattamenti eccessivi o inutili; forse questa ricerca farà abbandonare le vecchie terapie che non sempre purtroppo sono efficaci.

Test del Dna al posto del Pap-test

Un esame del Dna al posto del Pap test: è quanto sta per accadere nelle Regione Piemonte contro il tumore del collo dell’utero. I risultati dello studio condotto da alcuni ricercatori del Centro Prevenzione Oncologico e delle Molinette di Torino insieme a studiosi del Karolinska Institutet di Stoccolma,della London School of Hygene, dell’Università di Manchester e della Vrje Universitet di Amsterdam sono stati pubblicati all’interno della rivista The Lancet.

LEGGI ANCHE Papilloma virus e cancro orale: single e fumatori a maggiore rischio

Lo studio ha messo in luce come lo screening fatto con il test del DNA rispetto al Pap Test è in grado di ridurre del 60-70% il rischio di tumori invasivi del collo dell’utero. Il passaggio a questo nuovo test sarà comunque sia fatto in maniera graduale e le donne nel frattempo possono continuare ad eseguire lo screening con il Pap Test.

Tumore seno: meno paura con chirurgia preventiva

Abbiamo già avuto modo di parlare di Angelina Jolie e del fatto che si sia fatta rimuovere il seno perchè era geneticamente predisposta a sviluppare un tumore e di come la sua decisione avesse scatenato parecchio clamore (LEGGI QUI). Adesso, a distanza di qualche mese secondo i risultati di uno studio dell’Istituto Nazionale Tumori (Int), pubblicato su Clinical Genetics, ha dimostrato che:

le donne con predisposizione genetica al tumore del seno riducono in modo significativo la percezione del rischio e la paura di ammalarsi se si sottopongono alla chirurgia preventiva”

Gli esperti aggiungono anche che:

I risultati indicano che l’intervento non sembra influenzare la condizione psicologica generale e la qualità di vita di queste donne ma riduce significativamente la loro paura di potersi ammalare in futuro

Agire tempestivamente e preventivamente: ecco la giusta ricetta per combattere il cancro.

Sesso: la tecnologia fa abbassare il testosterone

Ai tempi del web si assiste ad un abbassamento del livello del testosterone: a mettere in luce questo dato preoccupante è stato uno studio della Net Dipendenza Onlus che ha intervistato diversi manager . In particolar modo sembra che chi ha a cha fare con lavori che prevedono l’utilizzo di diversi strumenti tecnologi non abbia poi tempo da dedicare alle relazioni; non solo. Facebook e Twitter hanno portato alla creazione di un nuovo termine: tecnostress. Questo dovrebbe farci capire che il problema è piuttosto serio-

LEGGI ANCHE Ragazzi cercano viagra sul web

Pensate poi che secondo una ricerca pubblicata all’interno del Journal of American Medical Association diversi uomini che navigano sul web a causa del tempo dedicato a postare status non avrebbero stimoli sessuali verso la partner.

Fertilità e contraccezione: molte donne si informano usando il web

In tema di fertilità e contraccezione pare che molte donne per informarsi usino il web; questo almeno stando ai risultati di una ricerca condotta su 546 donne over 18. L’80% delle intervistate ha detto di avere usato Internet almeno una volta per notizie relative a fertilità e metodi contraccettivi; molte delle navigatrici sanno qual è il periodo dell’ovulazione ma meno del 20% è invece a conoscenza del fatto che anche nei giorni precedenti c’è la probabilità di concepire un bimbo.

LEGGI ANCHE Pillola contraccettiva benefici maggiori dei rischi

Inoltre, secondo l’80% delle intervistate le donne oggi hanno un maggior controllo sul proprio corpo.

Influenza: per il ginecologo occorre bere del brodo

Due mezze tazze di brodo caldo al giorno nei tre giorni di passione daranno un sollievo immediato con risultati enormemente superiori a quello di qualsiasi altro farmaco così detto antinfluenzale“: questa la mail inviata dal ginecologo Augusto Enrico Semprini alle sue pazienti per combattere l’influenza.

LEGGI ANCHE Gravidanza e influenza: secondo i ginecologi, meglio vaccinarsi

Meglio poi se si tratta di una gallina biologica e questo perchè, spiega il medico proprio il brodo di gallina possiede delle virtù specifiche contro le infezioni alte delle vie resporatorie; aggiunge anche che sebbene

questi malesseri sono noiosi” ciò “non giustifica provvedimenti incongrui o preoccupazioni sproporzionate anche quando si sviluppano durante la gravidanza

Forse è quindi il caso di dire medicinali sì ma solo quando “le ricette della cucina” non bastano.