Crea sito

Lunghe perdite prima del ciclo

Buongiorno. Ho 45 anni. Ho sempre preso la pillola perche’ sin da ragazza avevo perdite tra un ciclo e l’altro e mesturazioni abbondanti. Poi dal gennaio scorso l’ho smessa. A fine luglio dopo un doppio ciclo da un’eco intravaginale mi era stata riscontrata una ciste funzionale che a settembre si e’ riassorbita da sola. A novembre ho rifatto un’eco ed era tutto nella norma. Premetto che prima del ciclo ho sempre avuto un po’ di perdite. Misuro anche l’ovulazione con uno stik ed e’ regolare. Ho assunto del Klacid e del teggens. Possono avere influito il ciclo? Solo che questo mese le perdite prima del ciclo sono state leggemente piu’ abbondanti e lunghe, sei giorni. Sono molto ansiosa ed ho paura di avere qualcosa. Grazie.

Salve, probabilmente quando era ragazza i sanguinamenti erano dovuti ad una disfunzione ormonale, corretta grazie all’uso della pillola.Og gi la causa dei sanguinamenti potrebbe essere la stessa o del tutto differente.Le consiglio oltre che l’ecografia trans-vaginale, anche l’esecuzione di un pap-test ed eventualmente altre indagini, quali dosaggi ormonali. Bisognerebbe inoltre chiarire il motivo per il quale lei ha interrotto l’assunzione della pillola stessa.

Ciclo improvviso con forti dolori tipo contrazioni

Buongiorno dottore sono una mamma di 37 anni e mi è successo una cosa non molto bella che adesso le spiego: ho avuto il ciclo il 27 dicembre poi terminato il 2 gennaio come solito mi capita con perdite nella norme ;poi il 12 gennaio mi è tornato ancora con perdite molto pesanti e con dolori tipo contrazioni: Io mi sono trasferita da Milano a Pordenone però non ho ancora la residenza per poter andare a fare una visita dal dottore.Secondo lei cosa può essere questa situazione? mi devo preoccupare?Aspetto sue notizie e ringrazio in anticipo
LEGGI ANCHE: Spotting e disfunzione ormonale

Salve, le cause di questo evento da lei descritto possono essere molteplici(infezioni,cisti, fibromi, disfunzioni ormonali….) e necessitano di una visita ginecologica. Se non ha ancora la residenza potrà appoggiarsi ad un medico in maniera temporanea ed eseguire tranquillamente i controlli necessari.

Referto eco trans vaginale

Da referto medico eco trans vaginale il responso e questo. Utero e annessi assenti per progresso intervento, CUPOLA VAGINALE REGOLARE, NON TUMERSCENZE PELVICHE, FORTE SECREZIONE, c’e qualche farmaco per leviare il dolore?
LEGGI ANCHE: Dolore ovaie prima del ciclo

Purtroppo non conosco la sua età, la sua  storia clinica, il motivo per cui ha eseguito l’ecografia trans-vaginale, nè le caratteristiche e la sede del dolore o la presenza di sintomi associati .Per questi motivi è impossibile fare una diagnosi e soprattutto consigliarle una terapia adeguata. Per chiarire le cause del suo problema è necessario ottenere tutte queste informazioni e associarle ad un esame ginecologico.

Spotting e disfunzione ormonale

Avrei un dubbio, 3 giorni prima del ciclo mi sono arrivate delle perdite di sangue ma il giorno dopo sono sparite. Oggi mi è ritornato il ciclo. Devo preoccuparmi??????

LEGGI ANCHE: Spotting intramestruale

Salve, queste piccole perdite di sangue (spotting) potrebbero essere dovute ad una disfunzione ormonale, causata ad esempio da una condizione di stress.

Tuttavia specialmente se non è la prima volta che si verificano o, se il fenomeno dovesse ripetersi,è molto importante eseguire una visita ginecologica per escludere eventuali cause organiche ( cisti ovariche, vaginiti, fibromi,ecc….).

Aumento della sudorazione dopo l’assunzione della pillola

Salve, sono una ragazza di 26 anni e prendo la pillola )asminelle da qualche anno; dal momento in cui ho cominciato l’assunzione ho visto un repentino cambiamento circa la sudorazione del mio corpo. Ho contattato uno specialista il quale ha attribuito la colpa propria all’assunzione di ormoni. Mi chiedo quindi se puo’ consigliarmi una pillola diversa da quella che prendo per cercare di allieviare almeno questo enorme problema. Ho pensato anche di smettere l’assunzione della pillola, ma e’ un contraccettivo che mi da sicurezza, ecco che penso che cambiando la stessa tale effetto collaterale potrebbe interrompersi, o almeno attenuarsi. Spero possa suggerirmi il nome di un’altra pillola. Nell’attesa di una risposta, porgo i miei saluti.
Eleonora
LEGGI ANCHE: Perdite con la pillola
Salve, la prescrizione della pillola anticoncezionale deve essere effettuata necessariamente sotto controllo medico, per questo non mi è possibile darle una terapia specifica tramite posta. Inoltre, per scegliere la terapia più idonea dovrei controllare i suoi esami del sangue e andrebbe eseguita una visita più approfondita per affermare o meno che la sudorazione eccessiva sia realmente dovuta alla pillola stessa.

Muore per un tumore al seno. Si era curata con rimedi naturali

Tumore alla mammella. Una patologia comunissima tra le donne di mezza età che  sappiamo che può essere curata se presa in tempo e curata nel modo giusto.

LEGGI ANCHE: Tumore al seno, nuove tecnologie per la prevenzione

Così non è stato per una donna di Bari a cui erano state evidenziate delle masse scure al seno già un anno e mezzo fa. Il medico aveva suggerito visite più approfondite ma la donna evidentemente spaventata invece che rivolgersi ad un ospedale andò da un’erborista che dopo averla tranquilizzata cominciò a suggerirle rimedi naturali.

Che non fecero nulla per quel brutto male che continuava a montare indisturbato dentro di lei. A niente sono valsi i tentativi del marito di persuaderla così la 45enne fu costretta ad un ricovero d’urgenza a novembre dove è morta dopo due settimane.

Sul fatto la produra di Bari ha aperto un’inchiesta dopo la denuncia del marito all’erborista.

Interruzione di gravidanza e fertilità

Gentilissimo Dr, ho 31 anni, e una storia clinica buona, da due giorni ho subito un interruzione di gravidanza ectopica in laparoscopia della tuba destra, conservata. Ho estrema fiducia dei suoi colleghi ma sarebbe di grande conforto per me e mio marito ricevere un ulteriore parere. Le tralascio il disagio psicologico dell’avvenuto per concentrarmi su quello futuro di una possibile nuova gravidanza a detta di molti con ampie probabilità di recidivare in tuba.
Esistono altre soluzioni o semplicemente ritentare il concepimento tra qualche mese incrociando le dita, come già suggeritoci?
Grazie per la sua C.A.

LEGGI ANCHE: Infertilità femminile, origine genetica?

Salve, se la tuba non è stata asportata, non ci sono problemi a carico dell’altra tuba  e utero e ovaie sono normali, la sua fertilità non dovrebbe essere stata compromessa.Nonostante il rischio di recidiva sia maggiore rispetto a donne che non hanno mai avuto una gravidanza extrauterina,ciò non vuol dire che lei non possa avere una futura gravidanza del tutto normale.

Infertilità: 1 volta su 2 il problema è lui

L’infertilità è un problema sempre più diffuso nei paesi industrializzati e con cui sempre più coppie anche in Italia si trovano a confrontarsi. Il problema tuttavia sembra essere sempre più maschile: uno studio tedesco dimostra che 1 volta su 2 è l’uomo ad avere problemi a procreare.

Secondo l’analisi del professor Andreas Tandler-Schneider del Fertility Center di Berlino pubblicata da Bild Zeitung, solo nel 30% dei casi sono le donne ad avere problemi a restare incinte.

Tra i principali fattori indiziati e ritenuti colpevoli di questo calo di fertilità maschile ci sono il fumo, la vita troppo sedentaria e lo stress che influiscono in maniera negativa sulla qualità degli spermatozoi. La somma di questi fattori, infatti, è in grado di provocarne scarse motilità e quantità.

Secondo i dati dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) nei paesi industrializzati oggi circa il 15-20% delle coppie ha difficoltà ad avere un bambino e sono circa 50-80 milioni le persone che si trovano in questa condizione.

Anche l’Italia è allineata: le coppie che si rivolgono alle cliniche della fertilità da noi sono circa il 14-15% e il trend è in crescita.

(Fonte: AGI)

Rapporto sessuale durante il ciclo

Caro dottore/dottorella, la prego di chiarirmi le idee. Ho 19 anni e pochi giorni fa ho avuto un rapporto sessuale completo non protetto durante il ciclo mestruale, il terzo giorno. Il mio ciclo non è irregolare, anticipa ogni mese di un giorno, e solo all’inizio di questo mese ho avuto un ritardo di 4 giorni. Il mio ciclo dura 5 giorni più un sesto di sole macchie, ma dopo aver avuto un rapporto al terzo giorno il ciclo si è come interrotto. Ho continuato ad averlo molto, molto più debole, fino ad esaurirsi totalmente al 5 giorno. Non pensavo ci fossero rischi in quei giorni, e invece adesso su internet leggo mille opinioni contrastanti. Potrei essere incinta? Perché il ciclo è stato diverso stavolta altrimenti? Inoltre alla fine del ciclo il seno si è sempre ridotto di una taglia, stavolta è gonfio come nei giorni precedenti. Volendo fare un test di gravidanza quanti giorni devo aspettare per avere una risposta sicura?
Aspetto con ansia una risposta, grazie mille per l’attenzione

LEGGI ANCHE: Ritardo del ciclo, bruciore e cattivo odore

Salve, se la tuba non è stata asportata,non ci sono problemi a carico dell’altra tuba  e utero e ovaie sono normali, la sua fertilità non dovrebbe essere stata compromessa.Nonostante il rischio di recidiva sia maggiore rispetto a donne che non hanno mai avuto una gravidanza extrauterina,ciò non vuol dire che lei non possa avere una futura gravidanza del tutto normale.

Test di gravidanza: da che giorno sono attendibili?

Caro dottore/dottorella, la prego di chiarirmi le idee.
Ho 19 anni e pochi giorni fa ho avuto un rapporto sessuale completo non protetto durante il ciclo mestruale, il terzo giorno.
Il mio ciclo non è irregolare, anticipa ogni mese di un giorno, e solo all’inizio di questo mese ho avuto un ritardo di 4 giorni. Il mio ciclo dura 5 giorni più un sesto di sole macchie, ma dopo aver avuto un rapporto al terzo giorno il ciclo si è come interrotto. Ho continuato ad averlo molto, molto più debole, fino ad esaurirsi totalmente al 5 giorno.
Non pensavo ci fossero rischi in quei giorni, e invece adesso su internet leggo mille opinioni contrastanti. Potrei essere incinta? Perchè il ciclo è stato diverso stavolta altrimenti? Inoltre alla fine del ciclo il seno si è sempre ridotto di una taglia, stavolta è gonfio come nei giorni precedenti. Volendo fare un test di gravidanza quanti giorni devo aspettare per avere una risposta sicura?
Aspetto con ansia una risposta, grazie mille per l’attenzione
LEGGI ANCHE: Ritardo nel ciclo, bruciore e cattivo odore

Salve, i test di gravidanza che si comprano in farmacia possono essere attendibili dal primo giorno in cui si attende l’arrivo delle mestruazioni.
Nonostante è molto improbabile che lei sia rimasta incinta, le consiglio di consultare immediatamente il suo ginecologo per provvedere ad una eventuale contraccezione d’emergenza .