Graviola o Annona muricata un albero fruttifero che da un bel po’ di anni è studiato come ausiliare della chemioterapia. Il suo frutto è molto dolce e saporito o che torna il trattamento agradevole e le sue foglie possono essere utilizzate nella preparazione di una tisana con capacità antitumorale dieci volte più grandi della Adriamicina che è uo dei farmaci citotossici utilizzati nella chemioterapia. Due benefici di questa terapia naturale è che non provoca la perdita dei capeli e le incessanti nausea del trattamento chemioterapico tradizionale. Un altro vantaggio della graviola sui chemioterapici è che la frutta attacca solamente le cellule malate invece i farmaci attuano in tutte le cellule malate e anche in quelle sane.

Inoltre che aiutare nella cura del cancro, la graviola aiuta nella prevenzione. La proprietà antitumorale della graviola è stata comprovata per mezzo di ricerche universitarie sui cancri di pulmone, prostata, mammelle, esofago, colón e della leucemia.

Leave a Reply