Português

caviglie e piedi gonfi Qualche giorni fa camminavo per strada e per caso ho sentito due signore a parlare. Una aveva chiesto all’altra cosa fare per caviglie e piedi gonfie. Questo è un problema che può capitare a chiunque e con l’aumento del numero di anni vissuti anche il rischio aumenta. La prima cosa da fare è non spaventarsi, ma fare piccoli aggiustamenti nello stile di vita. Piccoli atteggiamenti al lungo della giornata fanno molta differenza ed i risultati sono visibili in pochi minuti.

 Caviglie e piedi gonfi

All’inizio, di solito, i sintomi  appariscono solo alla fine della giornata, ma con il passare del tempo si può notare il gonfiore dei piedi e delle caviglie in diversi momenti della giornata. Alcune volte il gonfiore degli arti inferiori raggiunge anche le gambe. Non si deve spaventare perché la vita va avanti, ma questo gonfiore è il risultato di una scarsa circolazione sanguigna e per questo motivo, un po’ di attenzione è necessaria. Le donne con problemi ormonali sono quelle che più soffrono del gonfiore dei piedi e delle caviglie. Tante volte la scarsa circolazione sanguigna è risultato di stare troppo a lungo nella stessa posizione, seduto o in piedi ma i motivi possono essere più preoccupanti come le vene varicose, le malattie cardiache e renali e le osteoartriti. Ma cosa si deve fare per evitare o combattere il gonfiore dei piedi e delle caviglie?

  • Mantenere una routine di sonno. 8 ore di sonno sono raccomandate durante la notte.
  • Sdraiarsi rilassatamente mettendo le gambe in altezza leggermente superiore a quella del corpo (non molto elevati, basta un po’ sopra del livello del cuore). Un cuscino basso è il poggiapiedi perfetto.
  • Ancora disteso, esercitare i piedi e le caviglie faccendo movimenti di contrazione. Questi movimenti provocano un ritorno del sangue più veloce.
  • Utilizzare poco sale nella alimentazione perchè il sale contribuisce alla ritenzione di liquidi nel corpo.
  • Alla sera, prima di andare a dormire, mettere i piedi in una bacino con acqua tiepida e sale perchè il sale toglie il gonfiore. Una alternativa più efficace può essere ottenuta mettendo anche aceto. Invece per aiutare a rilassare, si può mettere camomilla insieme al sale. L’essenza liberata dei fiori di camomilla rilassa e fa bene alla pelle, inoltre è un ottimo antinfiammatorio aiutano a liberare il gonfiore.
  • Se i sintomi persistono nonostante le misure adottare si deve visitare il medico per conoscere le cause e fare il trattamento in modo appropriato.

 

Leave a Reply