Crea sito
LAVORI A «MEMBRO DI SEGUGIO» …. CHI CONTROLLA LA SANGALLI?

slide02I Responsabili dei 6 settori del Comune di Roccasecca, vengono strapagati ma, a quanto pare, di lavori ben fatti se ne vedono pochissimi, a partire dall’ albo pretorio on-line, muto e senza le opportune pubblicità di legge a tutti gli atti amministrativi che pare subiscano un’ accurata e certosina selezione con lungaggini burocratiche …. a seguire i LL.PP. con l’ ennesimo nastrino rosso attorno alla panchina di Caprile in chiara difficoltà della staticità, per non parlare del decoro e della pulizia delle strade e non solo, affidata alla Ditta Sangalli Giancarlo & C.
Sono ben note a tutti le manchevolezze dell’ applicazione contrattuale da parte della Ditta Monzese che da ben due anni gestisce la raccolta differenziata, lo spazzamento e la pulizia delle strade, delle piazze, del cimitero, dei fossetti, delle piccole discariche abusive etc….etc.(art. 44 del capitolato speciale e non solo).
Solo il Responsabile del Settore LL.PP. in sinergia con il Responsabile del Personale e degli assessori competenti non se ne accorgono e non intervengono…. perchè? Mistero!
Finalmente, dopo due anni di pulizia Sangalli, il Sindaco Giovanni Giorgio emette ordinanaza n. 37 il giorno 08.05.2015 (ndr affisse copie ai pali di Via S. Maria Nuova nel tardo pomeriggio) per annunciare che, poichè, la Ditta Sangalli Giancarlo &C. deve effettuare la pulizia delle strade con spazzamento e lavaggio delle Vie Santa Maria Nuova e Via Roma, bisogna liberare le suddette strade con divieti di sosta dalle ore 06,00 e fino ad ultimazione dei su-citati lavori del giorno 09.05.2015.
Ma chi ha ottemperato alla suddetta ordinanza? a quanto è dato sapere dalle copie dell’ ordinanza affisse lungo la Via Santa Maria Nuova, solo gli operai comunali…. del Comando dei Vigili, nulla… e neppure l’ ombra delle presenze per un eventuale servizio di multa e/o rimozione dei veicoli insistenti in corso d’opera, che non hanno permesso lo spazzamento con il mezzo.
Insomma, questo servizio erogato dopo due anni, non è stato ben fatto, oltretutto l’ ordinanza parlava di lavaggio…… ma quale lavaggio ? forse lavaggio a secco, visto che dalla macchina non fuorusciva il prezioso liquido.
Fatto sta, che lungo la carreggiata, sono ben visibili chiazze-residui degli escrementi dei bovini transitati il 1° di maggio e dove sostavano le autovetture tanti bei rifiuti solidi urbani.
Come mai è stata disattesa l’ ordinanza sindacale n. 37/2015 ? E chi aveva il dovere di assicurarsi che la Ditta a Sangalli ottemperasse ai dettami emanati dal Sindaco Giorgio Giovanni?

 

(Visited 149 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*