La Chiesa di San Tommaso, edificata nella prima metà del XIV secolo, piccolo gioiello in puro stile romanico, incastonata sul Monte Asprano, è stata oltraggiata da pseudo fotografi komunisti.
A volte l’ arte non la si capisce, ma quando si ha l’ ardire di sostituire il Cristo e San Tommaso, con l’ immagine del sosia di Mao Tse-tung , rivoluzionario, politico, filosofo e dittatore cinese, nonché portavoce del Partito Comunista Cinese dal 1943 fino al 1976, allora è chiaro a tutti che non è più arte ….è blasfemia pura .
E l’ Amministrazione Sacco, con l’ avallare quell’ addobbo grottesto, ha dato uno schiaffo alla Chiesa, a San Tommaso ed ai Roccaseccani portando in regressione l’ arte, la cultura, la religione e la storia, con le immagini di un sanguinario violento dittatore.
Gli islamici vogliono togliere i crocifissi dalle scuole ed i Komunisti sostituire i crocifissi con le immagini dell’ ateo Mao.
Con la scusa del Festival della Fotografia, pseudo artisti dello scatto, hanno compiuto simile oltraggio alla Terra di San Tommaso….
Ma chi glielo ha permesso di profanare il luogo sacro??? Il Vaticano forse???La curia vescovile forse??? i parroci, forse??? sicuramente le eccelse menti che hanno organizzato e che si sono cuccati la zupetta con la gestione di 20mila euro.
Insomma, i Roccaseccani li hanno pure pagati per vedere sbeffeggiato ed oltraggiato San Tommaso e di converso loro stessi…
Neanche alla Basilica di San Petronio hanno fatto appendere quell’ obbrobrio fotografico…Doveva venire a Roccasecca a profanare la Chiesa di San Tommaso con l’ immagine di Mao.

MA IL VATICANO DOV’ E’???….

LA CURIA VESCOVILE DOV’ E’???… I PARROCI DOVE SONO???

(Visited 1.332 times, 1 visits today)