Crea sito
ALLUCINANTE! BLOGGER COSTRETTA A DIFFIDARE E DENUNCIARE IL COMUNE DI ROCCASECCA!

Foto del 1988 .Come era la mia casa al momento dell`acquisto.


Come e` la mia casa attualmente …Vedete voi qualche imperfezione. Vedete voi qualche aumento di cubatura ???


L’ ODISSEA PROCESSUALE  DELLA  BLOGGER, ANNA MARIA ROSSINI,  SCOMODA ED INVISA AL «PICCOLO POTERE»  ROCCASECCANO CONTINUA …
La surreale vicenda giudiziaria della scomoda blogger di Roccasecca, sta assumendo risvolti davvero grotteschi, paradossalmente assurdi.
E non siamo su «scherzi a parte», garantito!…la cosa si sta facendo maledettamente seria, con un intreccio:- «Mala Giustizia» del Tribunale di Cassino e  «Mala Gestione» del Comune di Roccasecca».
La blogger, come e’ notorio, e’ stata rinviata a giudizio‭ ‬ nel procedimento penale n.‭ ‬2014/16‭ ‬R.G.N.R.,  su informativa di reato del Comando della Polizia Locale del Comune di Roccasecca che un GIP del Tribunale di Cassino, prendeva per oro colato, ignorando l’ esaustiva memoria difensiva.
Poiche’ l’ impianto accusatorio del vigile, nonostante la sua presa visione della foto dei manufatti incriminati risalente all` anno di acquisto 1988,   era basato su presunti discostamenti planimetrici risalenti all’ anno di grazia 1988 (lavori del terremoto 1984), la suddetta si accingeva a mettere in atto ulteriori atti difensivi, partendo proprio dalla richiesta di accesso a quegli atti, per cui si ritrovata imputata.
Ha prodotto, non una, ma ben due richieste, una in prima persona e l’ altra dando delega, ben remunerata,  ad un geometra.
Trascorsi abbondantemente i termini di legge e non ricevendo risposta, si dava ulteriore tempo con DIFFIDA….. ma neppure con Diffida si degnano di evaderele istanze…..a questo punto alla blogger non e’ rimasto che produrre formale ESPOSTO alla Procura della Repubblica-Tribunale di Cassino- tramite il Comando della Stazione dei Carabinieri di Roccasecca-
Amara constatazione:- l’ inerzia dell’ Amministrazione Sacco e’ pari a quella dell’ Amministrazione Giorgio, che tanto nocumento ha procurato,  architettato su falsi atti che oltretutto non si trovano, visto che non mi si concede l’ accesso,
E a cosa e’ dovuta cotanta inerzia se  l’ informativa di reato prodotta dal vigile era su carte certe???
Perche’, ad oggi,  non mi sono sfornite dette  carte??? Qualche dipendente  dice che « non si trovano»…. E se non si trovano, qualcuno, forse, avra’ avuto interesse a farle sparire???,,, A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca. diceva Andreotti
Intanto, si avvicina il 30 giugno ed Io devo andare davanti al Giudice a rispondere di reati non commessi e di cui il Comune non mi fornisce gli atti  su cui il vigile ha basato l’ informativa di reato.
Ad onor del vero, dopo la DIFFIDA,  il nuovo comandante della Polizia Locale, ha aperto un ` indagine nel ruolo di P.G… il sindaco Sacco mi ha inviato per conoscenza, la nota di  sollecito ai settori di competenza ad avadere l’istanza nei modi e nei termini richiesti ….. Sindaco! le istanze sono 2 no una!….. e il segretario comunale Colacicco mi ha scritto direttamente informandomi che avrebbe sollecitato il Responsabile del 1 Settore al rilascio della documentazione richiesta e udite!…udite!…aggiungedo:-  nel caso dovesse perdurare l’ inerzia dell’ Amministrazione, me ne voglia darmene notizia per l’ adozione dei  provvedimenti conseguenti.
Caro Segretario, se ha sollecitato, sicuramente il Responsabile la informera’ prontamente e direttamente….comunque,  La informo che, ad oggi, tale vergognosa inerzia perdura.
Comunque se la DIFFIDA non ha sortito NULLA ….la DENUNCIA ???#
Nonostante tutto, fiducia massima nella Magistratura GIUSTA, che il 30 giugno p.v. metta fine all’ ODISSEA GIUDIZIARIA DELL’ INNOCENTE BLOGGER!

(Visited 407 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*